Login / Registrazione
Sabato 1 Ottobre 2016, Santa Teresa di Lisieux di Gesù Bambino
follow us! @travelitalia

Libreria Piccolomini

Siena / Italia
Vota Libreria Piccolomini!
attualmente: 09.00/10 su 4 voti
La Libreria si trova all’interno del Duomo, lungo il fianco nord-occidentale. E’ un magnifico ambiente di rappresentanza, che il cardinal Francesco Todeschini Piccolomini (poi Papa Pio III) fece costruire nel 1492-1495, per accogliere e conservare la ricca biblioteca di famiglia, e per celebrare la memoria dello zio Enea Silvio Piccolomini, che fu pontefice con il nome di Pio II. Con questo intento, alcuni locali della vecchia canonica furono trasformati nella nuova grande sala, cui si accede attraverso una porta di bronzo. La Libreria è ornata all’esterno da un ricchissimo prospetto marmoreo, opera del Marrina (1497). Essa non vide mai i libri di Pio II, ma - dopo la morte di Pio III - fu rivestita di stupendi affreschi dal Pinturicchio fra il 1502 ed il 1509.
Gli affreschi - che coprono il soffitto e le pareti laterali della Libreria - compongono un ciclo di eccezionale qualità pittorica: qui il Pinturicchio esprime l’inesauribile ricchezza dei suoi registri narrativi e cromatici. Gli affreschi delle pareti raccontano - in dieci riquadri - gli episodi salienti della vita di Pio II, mentre quello sul portale d'entrata raffigura l'incoronazione di Pio III. Il centro della sala è dominato dal celebre gruppo scultoreo delle Tre Grazie, copia romana del III secolo di un originale greco, appositamente acquistata dal cardinale Francesco Piccolomini per la Libreria. In apposite vetrine, sotto gli affreschi, è inoltre conservata una serie di grandi antifonari, appartenenti al Duomo e allo Spedale di Santa Maria della Scala. Gli splendidi corali furono miniati fra il 1469 ed il 1475 da Liberale da Verona, Girolamo da Cremona, Sano di Pietro ed altri. Queste miniature eccelse sono le più importanti del nostro Quattrocento.
Condividi "Libreria Piccolomini" su facebook o altri social media!