Login / Registrazione
Sabato 1 Ottobre 2016, Santa Teresa di Lisieux di Gesù Bambino
follow us! @travelitalia

Fonte Gaia

Siena / Italia
Vota Fonte Gaia!
attualmente: 09.00/10 su 6 voti
Fonte Gaia si trova in Piazza del Campo: il suo nome ricorda la gioia manifestata dai senesi, quando videro sgorgare l'acqua in questa piazza. Già dal 1342 le acque vi confluivano grazie ad una lunga rete di canali sotterranei. La prima fonte fu costruita nel 1343, ed era la fonte cittadina più elevata, che traeva l’acqua dalla zona a nord di Siena.
Fonte Gaia - già importante per la sua posizione - divenne la regina delle fonti senesi quando - tra il 1414 ed il 1419 - fu rifatta dal grande scultore Jacopo della Quercia, su commissione del Comune. L'opera è considerata tra le maggiori espressioni della scultura italiana del Quattrocento. Ispirandosi alla struttura delle fonti pubbliche senesi del Medioevo, Jacopo dette alla fonte le sembianze di un grande altare in marmo, costituito da un bacino rettangolare circondato da tre parti da un alto parapetto. I due lati minori recano a bassorilievo la Creazione di Adamo e la Cacciata dall’Eden: sui pilastri anteriori, due statue femminili rappresentano Rea Silvia e Acca Larenzia, in omaggio alle mitiche origine romane della città; nel lato più lungo domina al centro la Madonna col Bambino, circondata dalle allegorie delle Virtù.
Quella che oggi si ammira è la copia di Tito Sarrocchi, che dalla metà dell’Ottocento sostituisce la fonte originale, rovinata dal tempo. Le sculture di Jacopo si trovano nel complesso museale del Santa Maria della Scala: pur essendo deteriorate, esse testimoniano ancora l’originalità creativa e la grande Potenza espressiva dell’opera di Jacopo della Quercia, in cui la linea diviene strumento essenziale di sintesi e di moto.
Condividi "Fonte Gaia" su facebook o altri social media!