Login / Registrazione
Martedì 27 Settembre 2016, San Vincenzo de' Paoli
follow us! @travelitalia

Battistero di San Giovanni

Siena / Italia
Vota Battistero di San Giovanni!
attualmente: 08.17/10 su 12 voti
Dopo la Cattedrale, il tempio senese che attira maggiormente l'attenzione è il Battistero di San Giovanni Battista, che sorge sulla piazza omonima. Esso fu costruito fra il 1316 ed il 1325, da Camaino di Crescentino (padre di Tino di Camaino). La facciata della chiesa è un capolavoro dello stile gotico, purtroppo incompiuto, i cui disegni - eseguiti nel 1382 - sono attribuiti a Mino del Pellicciaio. Il bel portale del 1345 alleggerisce il portale di quello che sarebbe dovuto diventare il Duomo Nuovo.
L'interno è a pianta rettangolare, e si sviluppa in tre navate divise da pilastri e coperte da volte. Gli affreschi - del Vecchietta e della sua scuola - risalgono alla metà del XV secolo, ma furono restaurati nell’Ottocento. Al centro si eleva il celebre e bellissimo fonte battesimale, realizzato intorno al 1428-1430, uno dei massimi capolavori del Rinascimento. La vasca - di forma esagonale - è decorata con pannelli in bronzo, che raffigurano scene della vita di Giovanni, alternate con le statue delle Virtù, in una sequenza straordinaria: Annuncio a Zaccaria, di Jacopo della Quercia; Giustizia, di Giovanni di Turino; Nascita del Battista, di Turino di Sano; Carità, Predicazione del Battista e Prudenza di Giovanni di Turino; Battesimo di Gesù, di Lorenzo Ghiberti; Fede, di Donatello; Cattura del Battista, del Ghiberti; Speranza e Banchetto di Erode, di Donatello; Fortezza, di Goro di Neroccio. Ricca e preziosa è anche la decorazione del ciborio: quattro angeli di Donatello e di Giovanni di Turino, cinque statue di profeti di Jacopo della Quercia, una Madonna con Bambino di Giovanni di Turino, e - a coronamento - una statua di San Giovanni Battista, opera di Jacopo della Quercia.
Condividi "Battistero di San Giovanni" su facebook o altri social media!