Login / Registrazione
Mercoledì 28 Settembre 2016, San Venceslao
follow us! @travelitalia

Palazzo della Rovere

Savona / Italia
Vota Palazzo della Rovere!
attualmente: 10.00/10 su 4 voti
Prospetta sulla piazza omonima e fu costruito per volontà del cardinale Giuliano della Rovere, futuro Papa Giulio II. Su disegno del celebre architetto fiorentino Giuliano da Sangallo (1445-1516), magister petrarum et picator, coadiuvato da Matteo De Bixono. L'avvio ai lavori è datato 4 febbraio 1495, sotto la sovrintendenza di Urbano Vegerio, procuratore del cardinale. Nel 1496 vennero acquistate alcune abitazioni circostanti per estendere il palazzo, che tuttavia resterà incompleto (come dimostrano le isolate colonne d'ingresso, nelle intenzioni originarie parte di un diverso contesto, completo di un blasone e altri elementi). Il Palazzo fu completato nel Cinquecento, ma parecchio ridimensionato rispetto al progetto originario. Solo la facciata rispecchia la volontà del Sangallo di creare uno stile toscano, perché gli interni e le colonne appesantite mostrano significative trasformazioni nell'arco del tempo.
Passata la proprietà alla famiglia Spinola, il Palazzo fu venduto alle Clarisse che lo adibirono a convento. Napoleone ne fece la sede della Prefettura. In tempi più recenti l’edificio fu utilizzato come sede del tribunale.
Fra gli ospiti illustri che alloggiarono in questo palazzo, si ricorda la regina di Spagna Germana di Foix, moglie di Ferdinando II di Aragona (che fu ospitato nel Castello Nuovo), dal 26 giugno 1507, in occasione del vertice europeo al convegno di Savona.
Condividi "Palazzo della Rovere" su facebook o altri social media!