Login / Registrazione
Sabato 3 Dicembre 2016, San Francesco Saverio
follow us! @travelitalia

Musei di Savona

Savona / Italia
Vota Musei di Savona!
attualmente: 06.00/10 su 1 voti
COLLEZIONE D’ARTE DELLA CASSA DI RISPARMIO DI Savona
c/o Palazzo del Monte di Pietà
Via A. Aonzo, 9
La parte più interessante della collezione è costituita da un centinaio di ceramiche, realizzate nel Settecento dalla manifattura savonese degli Isola per la farmacia genovese di Porta dei Vacca. Sono inoltre esposti numerosi esemplari di piastrelle policrome locali e sivigliane e ceramiche popolari del Settecento e del Novecento. Tra i dipinti, per lo più di scuola genovese del Seicento, spicca la “Primavera” attribuita a Bartolomeo Guidobono.

MUSEO D’ARTE “SANDRO PERTINI”
c/o Fortezza del Priamar
Palazzo della Loggia
Corso Mazzini, 1
L’ex Presidente della Repubblica Sandro Pertini, originario di Savona, volle che le opere d'arte collezionate durante la sua vita, fossero donate alla sua città d'origine. Si tratta di una novantina di opere dei maggiori artisti contemporanei: Giorgio Morandi, Mario Sironi, Aligi Sassu, Renato Guttuso, Ottone Rosai, Giorgio de Chirico, Emilio Vedova, Francesco Messina, Agenore Fabbri, Giulio Turcato, Luciano Minguzzi, Arnaldo e Giò Pomodoro, Tapies, Ortega, Moore, Mirò. Il Museo è stato aperto nel 1992.

MUSEO “RENATA Cuneo
c/o Fortezza del Priamar
Bastione San Bernardo
Corso Mazzini, 1
Aperto nel 1990, il Museo ospita le opere che la scultrice Renata Cuneo (1903-1995) ha donato alla sua città ed è strutturato su due piani. In quello inferiore, la gipsoteca, sono esposte le opere in gesso, mentre in quello superiore sono esposte diverse opere in bronzo, cera, terracotta, ceramica. Fra le opere spiccano: “La conchiglia” in gesso, “L’Allodola”, “Il muratorino”, “Giovanna d’Arco” in bronzo e “Ecce Homo” in ceramica. All'ingresso sono esposti due grandi bronzi: “Uomo che dorme” (1931) e “l'Estate” (1939).

MUSEO STORICO-ARCHEOLOGICO
c/o Fortezza del Priamar
Palazzo della Loggia
Corso Mazzini, 1
Inaugurato nel 1990, il Museo presenta una felice sintesi dei pezzi più importanti di antiche collezioni archeologiche savonesi e dei risultati delle attività di scavo svoltesi sul Priamar dall'Istituto di studi ligure, a iniziare dal 1956. Vi sono esposti reperti archeologici preistorici, romani e medievali, tra cui strutture murarie, monete, mosaici, manufatti in vetro, metallo, pietra, rilievi scultorei. Nel percorso è inserita la visita a una necropoli del V-VI secolo d.C., rinvenuta al pianterreno dell'edificio stesso. Notevoli le ceramiche savonesi e quelle d’importazione (XI-XVI secolo) che documentano l’antica vocazione di Savona per gli scambi marittimi.

PINACOTECA CIVICA
c/o Fortezza del Priamar
Palazzo della Loggia
Corso Mazzini, 1
Annoverata fra le più importanti raccolte d’arte della Liguria, la Pinacoteca comprende dipinti sculture e ceramiche, con capolavori del Rinascimento, grandi pale seicentesche, maioliche bianco-blu famose in tutto il mondo. Fra i dipinti di gran pregio spiccano: la “Crocifissione” di Donato de’ Bardi (XV sec.), una “Madonna con Bambino e angeli” di Taddeo di Bartolo (XIV sec.) i Polittici di Giovanni Mazone (XV sec.), la “Pala Fornari” di Vincenzo Foppa (XV sec.), le Tavole di Luca Baudo, Lorenzo Fasolo, Fra Gerolamo da Brescia. Un ricco nucleo di opere documenta il periodo di massima fioritura artistica della città, tra il Quattro e il Cinquecento, dovuta alla committenza dei papi savonesi Sisto IV e Giulio II.
Una sezione ospita opere della "Fondazione Museo di Arte Contemporanea Milena Milani in memoria di Carlo Cardazzo": che comprendono una felice selezione dei più importanti momenti dell’arte contemporanea internazionale, da Hans Arp a Victor Brauner, Alexander Calder, Massimo Campigli, Giuseppe Capogrossi, Giorgio de Chirico, Paul Delvaux, Filippo de Pisis, Jean Dubuffet, Lucio Fontana, Franco Gentilini, Asger Jorn, René Magritte, Joan Mirò, Pablo Picasso, Cy Twombly ecc.

QUADRERIA DEL SEMINARIO VESCOVILE
c/o Seminario Vescovile
Via Ponzone, 5
Ospita un centinaio di dipinti prevalentemente di scuola ligure, nonché sculture e arredi. Tra gli artisti spiccano Gioacchino Assereto, Giovanni Battista Carlone, Giovanni Benedetto Castiglione (“Il Grechetto”), Carlo Giuseppe Ratti, Paolo Gerolamo Brusco. Notevoli un crocefisso ligneo del Quattrocento, di scuola catalana, la copia di un ritratto raffaelliano di Giulio II e un’imitazione dell’Ultima Cena di Leonardo da Vinci.
Condividi "Musei di Savona" su facebook o altri social media!