Login / Registrazione
Sabato 10 Dicembre 2016, Madonna di Loreto
follow us! @travelitalia

Chiesa di San Dalmazio

Savona / Italia
Vota Chiesa di San Dalmazio!
attualmente: 06.00/10 su 1 voti
Sorge in Via San Nazario, a poca distanza dalla parrocchiale del quartiere di Lavagnola. Così ne scrive il Brunengo: "La chiesa di San Dalmazio è la più antica fra le altre del nostro Comune. Non si trova memoria della sua erezione... Lo stile gotico con pilastri in pietra che sostengono le arcate e l'avere il capo o l'altar maggiore volto a oriente secondo il costume che usavano i primitivi cristiani nella costruzione delle chiese, pongono il segno della sua lontana origine”.
Verso la metà del Seicento l’edificio fu accresciuta di due archi e ridotto a stile corinzio con intonaco e fasciamento in calcina in tutte le sue parti. La conferma di tale modifica si ebbe nel 1935 quando fu rifatto il pavimento: all'altezza delle colonne di mezzo furono trovate trasversalmente vestigia di un muro perimetrale; entro la parte più antica fu trovato un altro muro che delimitava l'area di una chiesa primitiva più piccola. In quest’occasione vennero alla luce i resti di altri due pavimenti.
L'attuale sede, denominata Oratorio, fu iniziata il 29 maggio 1611 con la posa solenne della prima pietra e furono necessari vent'anni per giungere alla copertura del tetto, cui seguirono altri due anni per giungere all'apertura al culto avvenuta il 5 dicembre 1633. A metà Ottocento l'edificio fu modificato, con l'aggiunta della sacrestia, la costruzione della nicchia in cui ospitare il gruppo statuario del Santo, la sopraelevazione della volta, il rifacimento degli stucchi, delle lesene, dei pavimenti e dell'altare. I lavori si conclusero nel 1867 con la realizzazione dell'antistante cortile arricchito da un pregevole pavimento in ciottoli di vario colore provenienti dalla spiaggia di Cogoleto (Genova). L'Oratorio fu poi riportato alle origini nel 1990 quando fu sottoposto a un generale restauro. Questo edificio, in periodi di calamità, fu utilizzato per alloggiarvi le truppe degli invasori e anche - sul finire del Settecento - come luogo di detenzione per i cosiddetti "patrioti" del circondario.
Condividi "Chiesa di San Dalmazio" su facebook o altri social media!