Login / Registrazione
Martedì 6 Dicembre 2016, San Nicola
follow us! @travelitalia

Chiesa di Sant'Apollinare

Sassari / Italia
Vota Chiesa di Sant'Apollinare!
attualmente: 07.00/10 su 6 voti
La Chiesa di Sant’Apollinare sorge sulla via omonima, nell’antico rione di Pozzo di Villa. L’edificio originario fu eretto alla fine del Duecento, e la chiesa è quindi annoverata fra le più vecchie della città. Delle strutture antiche, di linee tardo-gotiche, rimane soltanto la sagoma del portale della facciata, murato alla metà del Seicento, che si vede vicino all’ingresso. Nel corso dei secoli, la Chiesa è stata più volte ristrutturata e rimaneggiata. Particolarmente rilevanti furono i lavori di ampliamento, eseguiti nella prima metà del Seicento: l’intero edificio ne uscì trasformato in senso tardo-rinascimentale. La facciata risale al 1646. Nel 1651 la struttura fu danneggiata da un incendio. La copertura fu completata nel 1652, dopo la grande peste.
Per il cedimento delle mura laterali e alcune lesioni della volta, la Chiesa fu chiusa nel 1896: due anni dopo cominciarono i lavori di demolizione della volta e di consolidamento delle strutture ma, per altri cedimenti, fu deciso di demolire la chiesa e di ricostruirla in forme neogotiche. E’ la chiesa che vediamo oggi.
La facciata è suddivisa in due ordini da una cornice modanata, ornata da un fregio a ovoli e listelli. Il primo, liscio, presenta un semplice portale rettangolare con architrave su mensole. Quello superiore è scompartito in specchi da quattro lesene poggianti sulla cornice marcapiano, di cui le centrali sono decorate a cassettoni.
A seguito di un incendio, l’interno fu completamente ricostruito nel 1906. Attualmente la chiesa conserva alcune opere d’arte, tra cui spiccano: un Crocifisso ligneo del Trecento, ritenuto miracoloso; una seicentesca tela con Cristo alla colonna; sette dipinti, pure del Seicento, con altrettanti Apostoli; una bella acquasantiera, scolpita nella roccia calcarea.
Condividi "Chiesa di Sant'Apollinare" su facebook o altri social media!