Login / Registrazione
Domenica 25 Settembre 2016, Sant'Aurelia
follow us! @travelitalia

Castello Aragonese

Sassari / Italia
Vota Castello Aragonese!
attualmente: 09.00/10 su 6 voti
Eretto dai catalano-aragonesi tra il 1326 e il 1331, subito dopo la conquista della Sardegna, il Castello Aragonese fu inizialmente utilizzato come fortezza militare, per reprimere le rivolte dei Sassaresi. Questi mal tolleravano la condizione di sudditi e contrastavano i nuovi dominatori.
La costruzione, munita di sotterranei, uscite di sicurezza e porte segrete, era una struttura imponente a pianta quadrilatera con quattro torri agli angoli e una quinta all’ingresso, che ospitava il presidio armato. Le quattro torri angolari presero il nome di Torre Aragonese, Torre dei Doria, Torre del Castelletto, Torre dell’Inquisitore. Nel corso dei secoli, la struttura fu variamente utilizzata divenendo caserma militare, prigione nobiliare ed ecclesiastica, luogo di tortura e di esecuzioni capitali. Verso il 1535 divenne sede, unica in Sardegna, del Tribunale dell’Inquisizione. Nel collettivo immaginario, il Castello era luogo di morte e tortura, simbolo del potere nemico: nel 1877 fu abbattuto e sui suoi resti fu edificata la caserma sabauda “La Marmora”.
Per oltre un secolo, il Castello fu dimenticato, ma nel 2008, durante gli scavi per la sistemazione dell’attuale piazza omonima, cominciarono a emergere alcune parti dell’antica costruzione. In particolare, stanno affiorando la facciata principale, il fossato del Cinquecento e due piani interrati riferibili al sistema difensivo o antemurale. Le mura sono dotate di bocche da fuoco nelle quali erano sistemati i cannoni, puntati sul centro cittadino. Il fossato in alcuni tratti sfiora i nove metri d’altezza e i corridoi interni del Castello si ramificano nel sottosuolo per un centinaio di metri. All'interno sono stati trovati una fontana di pietra a forma di fiore, una cella dell'Inquisizione e una fabbrica di maioliche.
Il Castello è il più grande ritrovamento della città e il più interessante sito archeologico, anche dal punto di vista turistico. I Sassaresi attendono ancora un progetto esecutivo per la sua valorizzazione.
Condividi "Castello Aragonese" su facebook o altri social media!