Giovedì 20 Settembre 2018, SS. Andrea Kim, Paolo Chong e compagni
follow us! @travelitalia

Santa Giovanna Francesca de Chantal

Religiosa - 12/12

 
Giovanna Francesca Frémyot nacque a Digione nel 1572, e sposò il barone de Chantal, al quale diede sei figli. Dopo la morte precoce del marito, Giovanna fece voto di castità e conobbe San Francesco di Sales, che divenne suo confessore. Fra i due nacque una dolce comunione di anime, un amore mistico «forte, immutabile e senza misura o riserva, - sono parole del santo vescovo - ma dolce, leggero, perfettamente puro, perfettamente tranquillo». La vedova dedicò la vita ai figli e alle opere di carità. Abbandonata l’idea di farsi monaca, Giovanna fu convinta da Francesco a fondare una nuova congregazione. Il convento della Visitazione della Vergine Maria, destinato ad accogliere le donne che per malattia o vecchiaia non potevano farsi monache, fu inaugurato ad Annecy nel 1610. La nuova istituzione, conosciuta come congregazione delle “Visitandine” si sviluppò rapidamente, e intorno al 1640 contava in Francia più di ottanta tra conventi e case. Negli ultimi anni di vita, rattristati da tragedie familiari e dalla morte di Francesco, Giovanna lasciò la carica di superiora generale, ma continuò ad espandere la sua congregazione. Morì il 13 dicembre 1641, nel convento presso Moulins, fu sepolta ad Annecy vicino a San Francesco di Sales, e canonizzata nel 1767. San Vincenzo de’ Paoli, che fu direttore della casa delle Visitandine a Parigi, descrive Giovanna come “una delle anime più sante ch’io abbia mai incontrato”.