Venerdì 14 Dicembre 2018, San Giovanni della Croce
follow us! @travelitalia

San Nicola

Vescovo - 6/12

 
Santo assai popolare, Nicola nacque forse a Patara di Licia, ma fu sicuramente vescovo di Mira nel IV secolo. Di lui si sa poco, anche perché la sua vita è circondata di leggende. Pare sia stato imprigionato durante la persecuzione di Diocleziano e che fosse presente al Concilio di Nicea, dove fu condannato l’arianesimo. Sembra anche che sia morto a Mira e che sia stato sepolto nella sua cattedrale. Il suo culto si diffuse in Europa dopo l’anno 1000, quando le sue presunte reliquie furono sottratte ai turchi e portate in Italia da un gruppo di soldati: esse furono collocate con grande onore nella cattedrale di Bari, il 9 maggio 1087. Le reliquie erano state precedute dalla fama di grande taumaturgo. Narra la Leggenda Aurea che il vescovo Nicola era amato per la sua grande misericordia e per il suo zelo religioso: molti sono gli episodi che dimostrano quanto egli fosse generoso e caritatevole. E’ invocato contro la carestia, i ladri e i pericoli del mare: è il protettore dei bambini, delle nubili, delle donne in pericolo ecc. Si narra che abbia addirittura risuscitato tre fanciulli, e salvato alcuni marinai sorpresi in mare dalla tempesta. Egli sopravvive nella figura di «babbo Natale» (Nikolaus in Germania e Santa Claus nei paesi anglosassoni). Sotto le spoglie del vecchietto rubicondo che porta doni, San Nicola ci ricorda il grande comandamento della generosità e dell'amore.