Login / Registrazione
Lunedì 18 Dicembre 2017, SS. Rufo e Zosimo
follow us! @travelitalia

San Clemente I

Papa e martire - 23/11

 
Clemente I fu uno dei primi successori di Pietro e fu papa dall’anno 88 all’anno 97. Secondo Sant'Ireneo, egli aveva conosciuto personalmente gli apostoli e ne aveva ascoltato la predicazione. Sempre secondo Ireneo, papa Clemente è l’autore di un’importantissima Lettera ai Corinzi (pervenutaci integralmente), in cui si afferma il primato del vescovo di Roma su tutte le altre chiese apostoliche. All’epoca, la Chiesa di Corinto era dilaniata da uno scisma interno: l’autorità dei presbiteri era fortemente contestata da una parte dei fedeli. La lettera di Clemente – che sollecita i Corinzi a riconciliarsi e ad accettare la tradizione apostolica – è scritta con tatto e delicatezza e sembra non fosse obbligata: in ogni caso, è il primo documento con cui la nascente Chiesa di Roma interviene nei confronti di una Chiesa diversa. Per altro verso, la lettera rappresenta l’unica traccia sicura della vita di San Clemente. Clemente morì alla fine del I secolo, ma nulla si sa di certo sul suo martirio. Una leggenda popolare vuole ch’egli sia stato messo a morte per stregoneria e seduzione, dopo aver convertito al cristianesimo Teodora, moglie di un alto ufficiale dell’imperatore Nerva.