Giovedì 20 Settembre 2018, SS. Andrea Kim, Paolo Chong e compagni
follow us! @travelitalia

Beata Veronica da Binasco

Vergine - 14/1

 
Veronica nacque nel 1445 a Binasco, in provincia di Milano, da famiglia d’umili origini. Nel 1467 entrò nel convento agostiniano di Santa Marta a Milano, ove trascorse tutta la vita come semplice suora questuante. In convento, imparò a leggere e a scrivere, sia pure con scarsi risultati. In una visione, la Vergine le indicò la strada per apprendere la scienza divina che conduce a Dio: la purezza del cuore, la pazienza verso il prossimo, e la quotidiana meditazione sulla passione di Gesù. Per la sua sapienza, attinta direttamente alla fonte divina, l’umile monaca stupiva quanti l'avvicinavano: la sua dottrina era ardita, e chiara era l’intuizione delle altrui afflizioni. Su invito della Vergine, Veronica volle andare a Roma, per consegnare un messaggio al pontefice. Alessandro VI l’accolse benevolmente e l’ascoltò con attenzione, avendo compreso di trovarsi di fronte ad un'anima eletta. Veronica era dotata del dono della profezia e annunciò il giorno e l'ora della sua morte. La profezia si avverò e suor Veronica chiuse serenamente gli occhi il 13 gennaio 1497. Dieci anni dopo, papa Leone X ne concedeva già il culto privato.