Login / Registrazione
Sabato 10 Dicembre 2016, Madonna di Loreto
follow us! @travelitalia

Palazzo Sant'Agostino

Salerno / Italia
Vota Palazzo Sant'Agostino!
attualmente: 07.00/10 su 2 voti
Sede dell’Amministrazione Provinciale di Salerno, Palazzo Sant’Agostino è importante soprattutto per le storia della città. L’edificio prospetta su Via Roma e si presenta come struttura unita alla chiesa di Sant’Agostino. Il complesso è stato eretto nel Trecento dai Frati Eremitani di Sant’Agostino. Con i decreti napoleonici del 1807, il monastero fu soppresso: nel 1811, dopo aver subito varie modifiche, divenne sede dell’Intendenza.
Con l’arrivo di Garibaldi (1860) e la nomina di Giovanni Matina a Governatore della Provincia di Salerno, Palazzo Sant’Agostino ospitò, al primo piano, la Prefettura. Da allora, l’edificio fu più volte modificato e ristrutturato. Nel 1928 si decise di costruire il terzo piano a esclusivo uso della Provincia. I precedenti due piani rimasero sempre destinati alla Prefettura. La Torre dell’Orologio fu spostata all’angolo tra via Duomo e via Roma. La stessa facciata subì modifiche, con l’inserimento di due colonne.
Negli anni fra il 1920 e il 1930, il Palazzo ospitò il Museo Archeologico Provinciale; nel 1943, dopo il famoso sbarco alleato, l’edificio fu occupato dagli Inglesi, che ne fecero Club e Mensa del Circolo Ufficiali. La Provincia di Salerno riebbe il Palazzo nel 1944, e s’impegnò in una bella ristrutturazione: si arrivò così a una struttura di quattro piani che, per qualche tempo, ha ospitato anche la stazione dei Carabinieri.
All’interno del Palazzo, splendido è il Salone di Rappresentanza, dedicato a Girolamo Bottiglieri, primo presidente della Provincia: vi domina un quadro di Giuseppe De Mattia, che raffigura Costantino l’Africano, presentato alla famiglia di Roberto il Guiscardo. Notevole è anche l’Aula Consiliare, con un meraviglioso pavimento in cotto e maiolica, opera del Maestro Giancappetti, che raffigura lo stemma della Provincia.
Condividi "Palazzo Sant'Agostino" su facebook o altri social media!