Login / Registrazione
Martedì 6 Dicembre 2016, San Nicola
follow us! @travelitalia

Palazzo Fruscione

Salerno / Italia
Vota Palazzo Fruscione!
attualmente: 08.00/10 su 5 voti
Palazzo Fruscione sorge in pieno centro storico – tra Via Adelperga e il Vicolo Barbuti – ed è considerato l’edificio più significativo della storia dell’architettura civile di Salerno. Oggi parte del patrimonio comunale, il Palazzo è ancora conosciuto col nome degli ultimi proprietari, i Fruscione, cui l’immobile è stato espropriato nel 1967. La costruzione del Palazzo risale al Duecento; si ritiene che esso sia stato eretto, almeno in parte, sulle fondamenta di una costruzione termale d’epoca tardo-romana. Attualmente l’edificio si sviluppa su cinque livelli fuori terra, con un’altezza di quasi 25 metri.
La facciata principale dell’edificio è davvero notevole. Spiccano archi e volte in stile longobardo-normanno, ma l’impostazione generale è ottocentesca: ai vani del pianterreno, sono allineate cinque finestre al primo piano, cinque balconi al secondo, una finestra centrale e altri quatto balconi all’ultimo piano. Il lato opposto, invece, si confonde con la chiesa dell’Annunziatella di Sant’Andrea, fondata nel 1726.
Di fronte all'entrata sorge la Chiesa di San Pietro a Corte, che era Cappella privata della Reggia longobarda. Nell’Ottocento, si ritenne quindi che il Palazzo fosse stato l’antica la residenza di Arechi II ma questa tesi è completamente superata. Certo è che la struttura è costituita da parti aggregatesi in epoche diverse; il nucleo più antico risale all’alto medioevo e raggiunge la quota attuale di circa 7 metri dal piano stradale, ma nel XII secolo doveva approfondirsi di ulteriori 3,70 metri circa; esso fu sopraelevato già in età normanna e, più tardi, a cavallo tra la fine del Settecento e i primi decenni dell’Ottocento. Nel secolo scorso, infine, il palazzo fu ristrutturato e portato a quattro piani.
Condividi "Palazzo Fruscione" su facebook o altri social media!