Login / Registrazione
Lunedì 26 Settembre 2016, SS. Cosma e Damiano
follow us! @travelitalia

Chiesa di San Pietro in Vinculis

Salerno / Italia
Vota Chiesa di San Pietro in Vinculis!
attualmente: 07.00/10 su 4 voti
La Chiesa di San Pietro in Vinculis sorge in Via Portanova, nel cuore della città moderna, appena fuori della città antica. Dal 1958 ospita le suore della Congregazione Figlie della Chiesa.
Una lapide del 1766 ricorda che la Chiesa era la sede dell’omonima Confraternita dedicata all’assistenza ai carcerati e fondata nel Cinquecento. Da una seconda lapide, datata 1738, si registra la consacrazione degli altari ai santi Pietro e Paolo, mentre in un’altra del 1767 si viene a sapere di una sua ricostruzione. Un’ultima lapide ricorda l’eccidio dei rivoluzionari, laici e religiosi, promotori dei moti carbonari del Cilento del 1828, i quali, dopo essere stati catturati, furono fucilati e i loro corpi gettati in una fossa comune nella chiesa.
Modesta nella parte esterna, la Chiesa è importante per il suo notevole patrimonio artistico. Il soffitto, decorato da una serie di dipinti agiografici dei Santi Pietro e Paolo, doveva avere una forma a cassettonato ligneo. Alcuni dipinti sono della metà almeno del XVII secolo, altri dipinti invece presentano un’impostazione barocca; non manca qualche quadro rifatto nel XIX secolo.
La tela capo-altare, che raffigura Domine quo vadis? è opera del 1724 di Michele Ricciardi; i restanti dipinti della chiesa sono una Apparizione della Madonna con il Bambino a Sant'Antonio, di Nicola Luciano (1759); allo stesso autore è attribuita La Madonna in trono con il Bambino, mentre la tela di San Giuseppe con Bambino è di Andrea Ingenito. Un ulteriore arricchimento, peraltro modesto, è venuto da opere recenti del pittore Alfonso Grassi che – intorno agli anni ’60 del Novecento – ha dipinto su muro due pannelli a olio, raffiguranti L'ultima cena su un lato e La cena di Emmaus sull'altro. Anche l'altare ha notevole importanza con i commessi marmorei e soprattutto con le statue dei putti reggi-fiaccola, che si raccordano con le sculture del Bottigliero e del Ragozzino nell'Annunziata e con quelle del Trinchese in San Michele Arcangelo.
Condividi "Chiesa di San Pietro in Vinculis" su facebook o altri social media!