Login / Registrazione
Martedì 6 Dicembre 2016, San Nicola
follow us! @travelitalia

Teatro Marcello

Roma / Italia
Vota Teatro Marcello!
attualmente: 06.00/10 su 4 voti
L'edificio fu eretto in Campo Marzio, nel luogo che la tradizione aveva consacrato alle rappresentazioni sceniche, dove già si trovava il “Theatrum et proscenium ad Apollinis”, connesso con il tempio di Apollo. La costruzione fu iniziata da Giulio Cesare, ed era destinata a competere con il teatro - non lontano - edificato da Pompeo. In ogni caso, il Teatro Marcello fu completato da Augusto intorno al 17 a.C.; qualche anno dopo, esso fu dedicato a Marcello, genero dell’imperatore e destinato alla successione, ma morto prematuramente. Il Teatro Marcello è importante perché è l’unico edificio romano, dedicato agli spettacoli teatrali, giunto fino a noi. Esso testimonia un passaggio fondamentale nell’evoluzione del teatro romano. In effetti, fino a quel momento gli spettacoli teatrali si svolgevano in provvisorie strutture lignee realizzate all'occorrenza. Quest’edificio fisserà lo schema del teatro classico romano, in cui la cavea poggia su strutture in muratura e non su un declivio naturale, come nel teatro greco. La scena è realizzata con un'alta parete a più piani, decorata con colonne, nicchie e statue: essendo fissa e in muratura, essa impediva la dispersione della voce degli attori. Il sipario di stoffa, riccamente istoriato, veniva raccolto in un profondo canale posto ai piedi della scena; gli attori si muovevano nella zona antistante la scena e il primo anello di gradini era riservato ai senatori, mentre il resto del pubblico sedeva sulle gradinate superiori. L'imperatore disponeva di una tribuna speciale e al suo fianco era collocata la tribuna delle Vestali.
Il Teatro Marcello - grandiosa costruzione dal diametro di 130 metri - disponeva di circa 20.000 posti. Qualche restauro si ebbe con Vespasiano e con Alessandro Severo, ma cambiamenti sostanziali furono apportati in epoca medievale, quando l’edificio divenne fortezza dei Pierleoni e dei Fabi. Nel Cinquecento, e per conto dei Savelli, Baldassarre Peruzzi eresse il palazzo tuttora esistente, poi acquistato dagli Orsini. La parte inferiore, corrispondente alle strutture romane, fu acquisita verso il 1930 dal Comune di Roma, scavata e restaurata, dopo aver proceduto ad un'opera di radicale liberazione dell'area.
Condividi "Teatro Marcello" su facebook o altri social media!