Login / Registrazione
Sabato 10 Dicembre 2016, Madonna di Loreto
follow us! @travelitalia

Piramide Cestia

Roma / Italia
Vota Piramide Cestia!
attualmente: 06.00/10 su 2 voti
La piramide è un monumento funerario, fatto costruire intorno al 20 a.C. da Caio Cestio Epulone, membro del Collegio dei Septemviri. L’opera poggia su una base quadrata, con un lato di 30 metri, ed è alta quasi 37metri. E’ costituita da calcestruzzo, rivestito esternamente da lastre di marmo, e dimostra che l’aristocrazia romana era rimasta affascinata dall’Egitto, recentemente conquistato da Augusto (30 a.C.). Una lastra sul lato orientale ricorda che la piramide è stata realizzata in meno di 330 giorni, come da disposizione testamentaria di Caio Cestio.
Per secoli il monumento rimase isolato, a dominare con la sua mole possente l'antica Via Ostiensis. Alla fine del III secolo, la piramide fu inglobata nella cinta muraria fatta costruire da Aureliano. La doppia iscrizione posta sui lati orientale ed occidentale della costruzione recita: "C(aius) CESTIUS L(uci) F(ilius) EPULO, POB(lilia tribu), PRAETOR, TRIBUNUS PLEBIS, (septem)VIR EPULORUM" (Caio Cestio, figlio di Lucio, della tribù Poblilia, pretore, tribuno della plebe, settemviro degli epuloni").
Stranamente, in epoca medievale, la Piramide Cestia fu ritenuta la tomba di Remo, fratello gemello di Romolo. Un completo restauro fu ordinato da papa Alessandro VII intorno al 1660. Nel corso di questo restauro - molto probabilmente - fu aperto un piccolo ingresso sul lato occidentale della piramide: di qui, attraverso un cunicolo rivestito di laterizio, si giunge all'angusta camera funeraria (m. 5,90 x 4,10). La stanza è ricoperta da volte a botte ed affrescata con figure femminili e pitture ornamentali, ormai quasi cancellate.
Condividi "Piramide Cestia" su facebook o altri social media!