Login / Registrazione
Mercoledì 7 Dicembre 2016, Sant'Ambrogio
follow us! @travelitalia

Pincio

Roma / Italia
Vota Pincio!
attualmente: 08.44/10 su 9 voti
Il Pincio è un colle di Roma, non è compreso fra i famosi sette colli su cui Roma è stata fondata. In antico, era chiamato Collis Hortulorum, per i giardini che circondavano le importanti tombe romane ivi esistenti, come quella gentilizia dei Domitii. In effetti, le pendici del colle cominciarono a popolarsi di ville patrizie verso la fine dell’età repubblicana: è certo - ad esempio - che qui sorgeva la villa di Lucullo, costruita intorno al 63 a.C. e circondata di terrazze. Di questa villa sono ancora visibili pochi resti, che si trovano nel convento del Sacro Cuore. La parte settentrionale del colle era occupata dalle ville degli Acilii, e da quelle più tarde degli Anicii e dei Poncii, che diedero il nome al colle: un resto delle loro costruzioni è il cosiddetto Muro Torto, eretto in età repubblicana e poi incluso nella cinta delle Mura Aureliane. Fu chiamato anche Muro Malo perché vi venivano sepolti i defunti impenitenti e le prostitute di basso rango: era indicato anche come sepolcro di Nerone.
La sistemazione radicale del Pincio si deve all’intervento di Pio VII (1811), su progetto del Valadier. Assai interessante è l'obelisco egizio, noto come obelisco Pinciano ma che in realtà dovrebbe dirsi di Antinoo: esso fu dedicato dall'imperatore Adriano al suo giovane amico annegato nel Nilo nel 130 d.C. Affascinante è anche l’idrocronometro, ossia l'orologio ad acqua, ideato dal domenicano P. Giovanni Embriaco e sistemato in via dell'Orologio. Curiosa è infine la cosiddetta Casina Valadier, costruita come il cassero della famosa nave Trafalgar, comandata dall’ammiraglio Nelson, quando distrusse la flotta francese nel Mediterraneo.
Il colle è sempre stato considerato luogo misterioso, ideale per romantici incontri, per una sosta meditativa o per una folgorante ispirazione. I viali sono costeggiati da alberi secolari e si districano tra colonne, statue e fontane. I vari sentieri conducono alla piccola piazza dedicata a Napoleone, da cui si ammira uno dei panorami più belli di Roma.
Condividi "Pincio" su facebook o altri social media!