Login / Registrazione
Giovedì 24 Aprile 2014, San Fedele da Sigmaringen
follow us! @travelitalia

Palatino

Roma / Italia
Vota Palatino!
attualmente: 09.00/10 su 10 voti
Il Colle Palatino è uno dei sette colli di Roma, situato tra il Velabro e il Foro, ed è una delle parti più antiche della città. Il sito si può ben considerare un grande museo all’aperto, per la ricchezza dei resti archeologici, che qui sorgono. Le vestigia del passato sono immerse nel verde di una ricca vegetazione che si estende lungo i dolci declivi del colle, dal quale si godono ampi panorami di tutta l'area archeologica. Su questo colle ha avuto inizio la grande Storia di Roma e i suoi imperatori vi costruirono magnifiche residenze: il termine palazzo deriva infatti da Palatium, denominazione latina del Palatino. La Domus Tiberiana fu il primo dei palazzi costruiti sul colle, ma a questo seguirono molti altri, tanto che il Palatino divenne nuovamente il centro più importante di Roma. Fra i tanti palazzi ricordiamo:
  • La casa di Livia. Risale al I secolo a. C. ed è una delle più belle e meglio conservate, pur essendo relativamente modesta rispetto ai futuri palazzi imperiali: lì vissero l'imperatore Augusto e sua moglie Livia. Oggi si possono ancora ammirare molti degli affreschi, di stile pompeiano, che decoravano la casa. In questa residenza, Augusto edificò il tempio di Apollo Palatino, con un ampio portico e biblioteche.
  • La Domus Transitoria, che fu abitata da Nerone fino al 64, quando fu distrutta dall’incendio di Roma, attribuito allo stesso Nerone;
  • Il Palazzo di Domiziano, o dei Flavi. Eretto dall'imperatore su precedenti costruzioni, occupava tutta la parte centrale del Palatino e divenne per 300 anni la principale residenza imperiale. L'edificio è comunemente diviso in due zone: la cosiddetta Domus Flavia, la parte pubblica, e la Domus Augustana, parte privata; di quest'ultima sono rimasti gli alti muri in mattoni, da cui partono i resti del Palazzo di Settimio Severo. Vicino alla residenza imperiale, sempre Domiziano fece costruire lo Stadio Palatino, che molto probabilmente era utilizzato per allenare i cavalli. A destra dello stadio si trovano i resti delle Terme di Settimio Severo.
Dopo la ristrutturazione voluta da Teodorico, il sito declinò e fu abbandonato. In epoca medievale, furono costruite sul Palatino molte chiese: Santa Maria Antiqua, Sant'Anastasia, la diaconia di San Teodoro, Santa Lucia in Septisolio. Furono questi gli ultimi centri di vita del Palatino, prima che il colle fosse trasformato in fortezza dai Frangipane. Durante il Rinascimento sorsero sul colle le ville di ricche famiglie, quali gli Stati, i Mattei e i Farnese. A questi ultimi, si deve la creazione dei magnifici giardini detti Horti Palatini, i cui resti ancora si conservano sopra quelli della Domus Tiberiana.
Condividi "Palatino" su facebook o altri social media!

Commenti