Login / Registrazione
Lunedì 26 Settembre 2016, SS. Cosma e Damiano
follow us! @travelitalia

Foro Romano

Roma / Italia
Vota Foro Romano!
attualmente: 08.00/10 su 8 voti
Il Foro Romano fu per secoli il cuore commerciale, giuridico, religioso e politico di Roma repubblicana, tra le sue mura nacque e si sviluppò la grandezza di Roma e del nascente impero In origine, la zona era paludosa ed occupata da una delle più antiche necropoli dell’abitato. La bonifica avvenne nel 600 a.C. con la costruzione della Cloaca Massima. Il Foro raggiunse la sistemazione definitiva sotto Cesare e Augusto e mantenne a lungo le funzioni di luogo di rappresentanza. Esso aveva forma rettangolare ed era collegato al Palatino e al Campidoglio, tramite la Via Sacra. Uomini politici ed imperatori lo sottoposero ripetutamente a trasformazioni: infatti, il Foro veniva spesso arricchito con la realizzazione di opere e la ristrutturazione di edifici e monumenti.
Il Foro costituisce dunque il più grande complesso di monumenti dell’antica Roma a noi pervenuto. Rimase coperto per secoli sotto uno spesso strato di terreno, per lo più adibito a pascolo, conosciuto come Campo Vaccino. Gli scavi archeologici che lo hanno riscoperto e riportato alla luce risalgono agli anni tra fine Ottocento e inizio Novecento.
Il Foro è attraversato dalla Via Sacra, lungo la quale si svolgevano i trionfi dei generali romani vittoriosi in battaglia. Oltre alla Via Sacra, gli edifici principali del Foro sono: la Curia, sede del Senato di Roma principale organo della Repubblica; la Basilica Emilia, eretta nel 170 a.C., luogo di incontri e di commerci; l'arco di Settimio Severo, eretto nel 203 d.C. per ricordare la vittoria sui Parti; il Tempio di Vespasiano e Tito del I secolo, di cui restano tre colonne corinzie; il Tempio di Saturno, venerato al tempo della Repubblica, del IV secolo a.C. e di cui restano otto colonne; la Basilica Giulia, costruita da Giulio Cesare e portata a termine da Ottaviano Augusto; il Tempio del Divo Giulio, di cui restano oggi pochi ruderi, costruito da Augusto nel 29 a.C. in memoria di Cesare; il tempio di Castore e Polluce, dedicato ai gemelli Dioscuri; il Tempio di Vesta, con annessa Casa delle Vestali, che custodiva il fuoco sacro tenuto perennemente acceso dalle sacerdotesse vergini. Il Foro Romano si conclude ai piedi del Campidoglio con la gigantesca Basilica di Massenzio, che conteneva la statua colossale di Costantino, di cui restano alcuni frammenti nel cortile del Palazzo dei Conservatori al Campidoglio; e l'Arco di Trionfo di Tito, innalzato nel 81 d.C.
Condividi "Foro Romano" su facebook o altri social media!