Login / Registrazione
Domenica 25 Settembre 2016, Sant'Aurelia
follow us! @travelitalia

Chiesa di Santa Maria degli Angeli

Roma / Italia
Vota Chiesa di Santa Maria degli Angeli!
attualmente: 06.43/10 su 14 voti
La chiesa di Santa Maria degli Angeli si trova in Piazza Esedra. Su incarico di papa Pio IV, essa fu progettata e realizzata da Michelangelo fra il 1563 ed il 1566 che ricavò la chiesa dalla parte centrale delle Terme di Diocleziano impostandola a croce greca. Il progetto fu continuato da Jacopo Del Duca fino al 1566 e poi ripreso durante il pontificato di Gregorio XIII. Il Buonarroti, rinunciando all’impronta personale che avrebbe potuto dare all’edificio, preferì mantenere invariato il senso di grandiosità impresso dai costruttori romani. La successiva trasformazione avvenne nel 1700, con la costruzione della Cappella di San Brunone e nel 1750, in occasione dell'Anno Santo, con il riassetto decorativo di Luigi Vanvitelli a cui si deve l'aggiunta di quattro cappelle.
Nel vestibolo sono situati i monumenti funerari dei due pittori più importanti del periodo barocco: Carlo Maratta e Salvator Rosa. Proseguendo, s'incontra la Cappella Aldobrandini e la Cappella Aragonesi. La navata trasversale è decorata con pale d'altare provenienti dalla basilica di San Pietro. Nel braccio destro è disegnata sul pavimento la Linea Clementina, meridiana con costellazioni e variazioni millenarie della stella polare, voluta da Clemente XI. Alle pareti, opere del Ricciolini, del Tremollière, del Mancini e del Muziano. Nella volta gli affreschi del Bicchierai. Sono presenti opere del Bianchi, del Costanzi, del Batoni e del Subleyras. Nella Cappella di San Brunone, disegnata dal Maratta, sono dipinti di Odazzi e affreschi del Procaccini. Verso il presbiterio si aprono due cappelline con cancellata vanvitelliana, una decorata dal Baglione. Nel presbiterio, si trovano opere di G.F. Romanelli, del Domenichino, del Maratta. Nella volta dell'abside, affreschi del Seyter. Sulla sinistra del presbiterio è situata la Cappella dell’Epifania con storie di San Brunone e affresco nella volta con storie del santo attribuite a Luigi Garzi. Sul fondo del braccio destro, si trovano i monumenti funerari di Vittorio Emanuele Orlando, di Thaon De Revel, di Armando Diaz.
Condividi "Chiesa di Santa Maria degli Angeli" su facebook o altri social media!