Login / Registrazione
Domenica 11 Dicembre 2016, San Damaso I
Giovanni Dall'Orto - CC by-sa
follow us! @travelitalia

Ponte di Tiberio

Rimini / Italia
Vota Ponte di Tiberio!
attualmente: 09.40/10 su 10 voti
Il Ponte di Tiberio è situato in posizione strategica e ancora collega il centro storico di Rimini con il periferico Borgo San Giuliano. La sua costruzione risale all’epoca di Augusto, sotto cui iniziarono i lavori nel 14 d.C. Come ricorda un’iscrizione scolpita sui parapetti interni, l’opera fu conclusa nel 21 d.C. sotto l’imperatore Tiberio: per questo motivo il ponte ha il nome attuale.
L’opera s’impone per il disegno architettonico, la grandiosità delle strutture e la tecnica costruttiva. Poco spazio è lasciato all'apparato figurativo, peraltro intriso di significati simbolici. Costruito in pietra d’Istria, il ponte si sviluppa in cinque arcate che poggiano su piloni muniti di speroni frangiflutti ed impostati obliquamente rispetto all’asse del ponte, in modo da assecondare la corrente del fiume Marecchia, riducendone la forza d’urto. Il Ponte di Tiberio è l’unico ponte cittadino che traversava il fiume (oggi il fiume è stato deviato a nord). Costruita senza risparmio di mezzi, secondo la tecnica romana, la struttura ha resistito al tempo, ai terremoti, alle piene e alle guerre: nell’ultima arcata verso Borgo San Giuliano, sono visibili i segni dell’attacco portato nel 551 dall’esercito bizantino di Narsete, in guerra con i Goti. Ancor oggi il ponte è percorribile, anche da mezzi pesanti.
Ai bordi della pavimentazione si vedono delle lastre di pietra con iscrizioni latine. Secondo una leggenda, il Ponte di Tiberio è l’ennesimo “Ponte del Diavolo”, poiché presenta due tacche simili all’impronta di un piede caprino.
Condividi "Ponte di Tiberio" su facebook o altri social media!