Login / Registrazione
Mercoledì 28 Settembre 2016, San Venceslao
follow us! @travelitalia

Arco d'Augusto

Rimini / Italia
Vota Arco d'Augusto!
attualmente: 08.00/10 su 8 voti
Nell’iscrizione incisa sopra l’arcata, si legge che l’Arco fu costruito nel 27 a.C., per decreto del Senato Romano. Con questo monumento si volle onorare Cesare Ottaviano Augusto, per aver restaurato la Via Flaminia e le più importanti strade romane del tempo. Eretto nel punto ove s’incontrano la Via Flaminia e la Via Emilia, l’Arco d’Augusto è il più antico degli archi romani sopravvissuti ed è indubbiamente uno dei monumenti romani più celebri e importanti di tutta l’Italia settentrionale. L'Arco e il Ponte di Tiberio , realizzati nell'ambito di un più generale programma urbanistico promosso da Augusto, sono sempre stati assunti come simboli di Rimini, fin dal Medioevo.
La struttura è costruita in pietra d'Istria e costituiva una porta urbica. E’ ad un solo fornice, che per la sua lunghezza (quasi nove metri) non avrebbe mai potuto essere chiuso; questo è un fatto inspiegabile per una porta urbica. L'intera struttura è permeata da un forte carattere religioso che sottolinea l'aspetto sacrale di porta della città. Nei quattro clipei, tra la ghiera dell'arco e i capitelli, di assetto corinzio, sono collocati i busti delle quattro divinità tutelari: Giove, Nettuno, Apollo e Minerva. Su entrambe le facce dell'Arco sono collocate due teste di bue che simboleggiavano l’importanza della colonia romana di Rimini. In epoca medievale l'Arco fu privato della parte superiore. La merlatura che si vede ancora fu costruita nel sec. X.
Il monumento oggi si presenta isolato, come un grande arco trionfale, ma in origine era inserito nelle mura della città fra due torri lapidee più antiche, in opera poligonale, come i brevi resti di mura ancor oggi visibili - in basso ai suoi fianchi - resti che appartengono alla prima cinta muraria della Rimini romana L'Arco è stato restaurato di recente.
Condividi "Arco d'Augusto" su facebook o altri social media!