Login / Registrazione
Lunedì 23 Ottobre 2017, San Giovanni da Capestrano
Georges Jansoone
follow us! @travelitalia

Monumenti di Ravenna

Monumenti di Ravenna: 18 Pagine dei risultati:   1   2   Successive


Mausoleo di Teodorico

monumenti
Il Mausoleo di Teodorico è situato poco fuori del centro di Ravenna. Il re dei Goti, che morì nel 526, volle costruirselo cercando una pietra grandissima che ne costituisse la copertura. Ed infatti, questa misura undici metri di diametro e circa tre di spessore; il suo peso si aggira sulle 300 tonnellate. La costruzione risulta realizzata con grossi blocchi di calcare istriano, ben squadrati e s...


Chiesa di San Vitale

monumenti
Nel 526 il Vescovo di Ravenna diede inizio alla costruzione della chiesa di San Vitale, vicinissima al Mausoleo di Galla Placidia. Mecenate dell’iniziativa fu il banchiere Giuliano Argentario, che si era arricchito con il cambio delle monete. La costruzione richiese più di vent’anni e terminò nel 548, quando la chiesa fu consacrata dall’arcivescovo Massimiano. La basilica di San Vitale è fra i m...


Battistero degli Ariani

monumenti
Il Battistero fu eretto alla fine del V secolo, poco lontano dalla chiesa dello Spirito Santo, che un tempo fu cattedrale degli Ariani. Alla metà del VI secolo, con la condanna della dottrina ariana, l’edificio fu adattato ad oratorio cattolico, col nome di Santa Maria. Durante l’esarcato, fu assegnato ai monaci basiliani e prese il nome di Santa Maria in Cosmedin. L'edificio è interrato per più d...

Battistero Neoniano

monumenti
Il Battistero Neoniano - detto anche degli Ortodossi - è il più antico dei monumenti ravennati: la sua costruzione ebbe inizio alla fine del IV secolo e si protrasse fino alla metà del V. E' una semplice costruzione in laterizi, di forma ottagonale, con quattro grandi nicchie che si diramano all'esterno. Le quattro porte sono interrate, poiché il livello originario è a circa 3 metri sotto il l...

Basilica di San Francesco

monumenti
La basilica fu eretta poco dopo la metà del V secolo dal Vescovo Neone, che la dedicò ai SS. Apostoli. I muri originali non esistono più, perché la chiesa è stata completamente rifatta nel X-XI secolo. Di poco anteriore a questa ricostruzione è il campanile quadrato, alto quasi 33 metri. Nel 1261 la chiesa fu affidata ai Frati Conventuali, e da allora prese il nome attuale. In essa, nel 1321, si s...

Basilica di Sant'Apollinare in Classe

monumenti
La basilica sorge poco fuori Ravenna, al centro della grande area archeologica dell’antica città di Classe, sede della flotta imperiale romana. L’edificio risale alla prima metà del VI secolo e fu eretto dal banchiere Giuliano Argentario, su richiesta dell'arcivescovo Ursicino. Consacrata nel 549 dall’arcivescovo Massimiano, Sant'Apollinare in Classe è una delle basiliche più perfette di Ravenna; o...

Palazzo di Teodorico

monumenti
L'antico edificio in laterizio, conosciuto con il nome di “Cosiddetto Palazzo di Teodorico”, sorge vicinissimo alla chiesa di Sant'Apollinare Nuovo. Alcuni studiosi lo identificano come un corpo di guardia chiamato anticamente "Calchi", o anche "Sincreston", o Segreteria degli esarchi. Tuttavia, è più accreditata l’ipotesi che si tratti della facciata del nartece della chiesa altomedievale di San S...

Mausoleo di Galla Placidia

monumenti
Dopo la morte dell'Imperatore Onorio, la sorella Galla Placidia assunse nel 423 la reggenza dell'Impero, in nome del figlio Valentiniano III. Costretta a trasferirsi da Costantinopoli a Ravenna, Galla Placidia dette l’avvio alla costruzione di vari edifici di culto, tra cui la chiesa cruciforme di S. Croce. In corrispondenza al nartece di questa chiesa furono erette due piccole costruzioni. Ebbene,...

Rocca Brancaleone

monumenti
Quando la Serenissima conquistò Ravenna, spodestando l'ultimo dei Da Polenta (1441), si preoccupò subito di costruire valide fortificazioni per ridare agli abitanti sicurezza e fiducia nel nuovo governo. In questo quadro, i Veneziani pensarono anche ad una fortezza. Iniziò così, nel 1457, la costruzione della possente Rocca Brancaleone, la cui struttura era parte integrante della cinta muraria di R...

Tomba di Dante

monumenti
La tomba del sommo Poeta, morto a Ravenna nella notte fra il 13 ed il 14 settembre del 1321, si trova in fondo alla centralissima Via Dante. La edificò dapprima lo scultore-architetto Pietro Lombardi, alla fine del Quattrocento, su incarico di Bernardo Bembo, podestà della Serenissima. L’arca che racchiude le ossa di Dante si trova sulla parete di fondo; sulla fronte è inciso l'epitaffio latino d...

Pagine dei risultati:   1   2   Successive