Login / Registrazione
Sabato 3 Dicembre 2016, San Francesco Saverio
follow us! @travelitalia

Biblioteca Classense

Ravenna / Italia
Vota Biblioteca Classense!
attualmente: 08.50/10 su 4 voti
La biblioteca prende il nome da Classe, dove, presso la basilica di Sant’Apollinare, sorgeva il monastero dei Camaldolesi, che custodivano una raccolta di testi sacri e profani già attorno al 1230. Ma è solo dal 1515, dopo il trasferimento in città dei monaci, che questa raccolta si trasforma in una “libreria”, inizialmente costituita di testi per la sola educazione dei monaci, poi, dalla fine del Seicento - grazie all’abate Pietro Canneti (1659-1730) - ricca di un patrimonio bibliografico rilevantissimo, tramite una campagna di acquisizioni di opere di pregio.
Nel 1803, in seguito alla soppressione degli ordini monastici, la libreria fu eletta a biblioteca civica di Ravenna. Oggi la biblioteca si configura come una delle più rilevanti in Italia, sia come edificio monumentale, sia come fondo librario e documentario. Dal 2002 si è trasformata in istituzione. Recentemente, ai servizi tradizionali la Classense ha aggiunto alcune novità, quali il Bibliobus, una mini biblioteca viaggiante per la città e il territorio, e la Fototeca, che mette a disposizione decine di migliaia di immagini fotografiche della storia e dell’arte urbana.
Condividi "Biblioteca Classense" su facebook o altri social media!