Login / Registrazione
Martedì 6 Dicembre 2016, San Nicola
follow us! @travelitalia

Basilica di Sant'Agata Maggiore

Ravenna / Italia
Vota Basilica di Sant'Agata Maggiore!
attualmente: 06.40/10 su 5 voti
La basilica di Sant'Agata Maggiore fu eretta alla fine del V secolo, e - nel corso dei secoli - è stata variamente modificata. La circonda un Prato in cui si trovano diversi sarcofagi, alcune colonne e il campanile rotondo del XVI secolo. L’edificio sorge nel centro della città, in Via Mazzini, sotto il livello stradale. La facciata si caratterizza per un bel quadriportico, sormontato da una notevole bifora inquadrata di marmi. I capitelli sono finemente lavorati: davvero notevoli sono il fregio del grande arco e i rilievi a candeliera dei pilastri addossati al muro, ai lati della porta.
L'interno è a tre navi, con soffitto a capriate, e presenta alcune colonne rinforzate da pilastrini in muratura e da un arcone all'altezza della seconda colonna. Oltre a vari capitelli corinzi del VI secolo, l’interno conserva i reperti degli scavi effettuati nel periodo 1913-18 e dei sarcofagi, pure del VI secolo. Nella navata destra spiccano quattro baldacchini; il più interessante è quello che sovrasta un altare formato da un'antica arca che conserva le ceneri di San Sergio martire e dell'arcivescovo Agnello, del XVI secolo. Il quadro sopra l’altare, opera di Luca Longhi, rappresenta Sant'Agata che accetta il martirio e le sante Caterina e Cecilia. L'abside è dotata di cinque finestre: anticamente era ricoperta da mosaici, che rappresentavano Cristo in trono con vesti purpuree, un rotolo nella mano sinistra e due arcangeli biancovestiti ai lati. Questi mosaici andarono distrutti, anche a causa dei terremoti, e furono sostituiti da affreschi anch'essi scomparsi. I frammenti rimasti negli intradossi delle finestre sono molto belli. Nell'altare è incorporata una lastra in cui sono rappresentati due pavoni.
Condividi "Basilica di Sant'Agata Maggiore" su facebook o altri social media!