Login / Registrazione
Giovedì 8 Dicembre 2016, Immacolata concezione
follow us! @travelitalia

Musei di Ragusa

Ragusa / Italia
Vota Musei di Ragusa!
attualmente: 06.00/10 su 1 voti
CIVICA RACCOLTA “CARMELO CAPPELLO”
c/o Palazzo Zacco
Via San Vito
Realizzata nel 1994 e inaugurata nel 2006 presso Palazzo Monisteri, la Raccolta è stata trasferita nel 2012 al prestigioso Palazzo Zacco. Essa raccoglie ed espone una notevole collezione delle opere di Carmelo Cappello, famoso scultore ragusano nato nel 1912. In particolare, si tratta di 15 sculture, 20 opere grafiche e altre che l’artista ha donato alla sua città, prima di partire per Roma e Milano, dove lavorò per anni. Di particolare rilievo sono le opere che testimoniano il percorso artistico del Cappello, da Il Freddoloso e Il Pastorello del periodo figurativo, alle opere circolari e alle composizioni astratte, fino alle colorate serigrafie e alle splendide acqueforti.

MUSEO CIVICO “ITALIA IN AFRICA”
c/o Locali comunali di
Via San Giuseppe, 1
Il Museo è dedicato al periodo coloniale italiano in Africa, dalla prima spedizione militare del 1885 del colonnello Tancredi Saletta e l'occupazione di Massaua nel Mar Rosso, alle testimonianze storiche sui possedimenti italiani in Libia, in Somalia, in Etiopia, fino alla perdita di tutte le colonie italiane in Africa, al termine della seconda guerra mondiale.

MUSEO ARCHEOLOGICO REGIONALE DI CAMARINA
Strada provinciale 102
Santa Croce-Scoglitti, km. 1
Nella sala della preistoria sono esposti reperti dell'Età del bronzo, provenienti dalle diverse necropoli rinvenute nella zona di Kamarina, quelli dedicati al culto del santuario di Demetra e Kore (le cosiddette divinità ctonie), e al culto di Athena, dea della sapienza e delle arti. Nella sala classica sono invece raccolti vari reperti che aiutano a comprendere la vita quotidiana a Kamarina, colonia fondata da Siracusa nel VI secolo a.C. Il Museo espone anche un’interessante area dedicata all'archeologica subacquea: in particolare il relitto dell'Elmo Corinzio, reperti rinvenuti nel cosiddetto relitto di Afrodite e il relitto dei Sei Imperatori.

MUSEO ARCHEOLOGICO IBLEO
c/o Hotel Mediterraneo
Via Natalelli
Allestito presso l'Hotel Mediterraneo, il Museo conserva i reperti archeologici degli scavi compiuti nella provincia ragusana. Catalogati secondo criteri topografici e cronologici a partire dal Neolitico, i reperti sono divisi in sezioni.
La prima sezione raccoglie le testimonianze del Neolitico fino all'Età' del Bronzo (cultura di Castelluccio). La seconda è dedicata ai ritrovamenti di Camarina: corredi di necropoli, modellini della città e ceramiche ellenistiche e romane. La terza ospita numerose testimonianze dei primi insediamenti siculi: di particolare interesse è la documentazione relativa al centro di Monte Casasia e alle necropoli di Castiglione e di Ragusa Ibla. La quarta raccoglie documenti relativi ai centri di età ellenistica, in particolare agli scavi di Scornavacche, e la ricostruzione con materiali originali della bottega di un ceramista. La quinta ospita materiali di età romana e tardoromana con una ricca documentazione proveniente dai centri di Caucana e di Camarina, dove sono stati rinvenuti bei mosaici pavimentali appartenenti a una chiesa paleocristiana.
Fra i reperti spiccano un vaso attico del VI secolo a.C., biansato a figure nere, rinvenuto nella necropoli di Camarina, e una statuetta del V secolo a.C. che raffigura Zeus, rinvenuta nella necropoli di Passo Marinaro.
Condividi "Musei di Ragusa" su facebook o altri social media!