Login / Registrazione
Martedì 6 Dicembre 2016, San Nicola
follow us! @travelitalia

Basilica di Santa Maria delle Carceri

Prato / Italia
Vota Basilica di Santa Maria delle Carceri!
attualmente: 09.60/10 su 5 voti
La Basilica di Santa Maria delle Carceri sorge sull'omonima piazza, ed è fiancheggiata dall'imponente Castello dell'Imperatore. L'edificio sorge dove, fino al Quattrocento, si trovavano le carceri pubbliche. Tradizione vuole che il 6 luglio 1484 un bimbo abbia visto sulla parete della struttura l'immagine della Madonna col Bambino. In seguito a questo evento, al posto delle carceri si decise - appunto - di erigere un edificio sacro.
Dopo la scelta di un primo progetto, elaborato da Giuliano da Maiano, Lorenzo il Magnifico impose quello redatto su sue indicazioni da Giuliano da Sangallo. Dal 1486 al 1495 furono completati gli interni, mentre il rivestimento esterno rimase interrotto nel 1506 (la parte superiore del braccio occidentale sarà completata nel 1884-85 da Fortunato Rocchi e Giuseppe Bacci).
Di proporzioni armoniose, la chiesa ha pianta a croce greca, tipica del periodo rinascimentale. La parte superiore conclude la struttura con una cupoletta di forme brunelleschiane con finestra a lanterna. Il rivestimento esterno (incompiuto) in bianco alberese e serpentino verde, conferisce leggerezza alla struttura. L'interno di impronta classica è ravvivato da un fregio in maiolica che corre in alto lungo il perimetro della chiesa attribuito ad Andrea della Robbia. L'altare maggiore progettato dal Sangallo, custodisce il miracoloso affresco della Madonna delle Carceri fra i Santi Leonardo e Stefano (XIV secolo). Pregevoli sono le vetrate eseguite nel 1491, su disegno di Domenico Ghirlandaio.
Condividi "Basilica di Santa Maria delle Carceri" su facebook o altri social media!