Login / Registrazione
Lunedì 26 Settembre 2016, SS. Cosma e Damiano
follow us! @travelitalia

Museo Nazionale di San Matteo

Pisa / Italia
Vota Museo Nazionale di San Matteo!
attualmente: 10.00/10 su 4 voti
Dal 1949 il Museo ha sede sul Lungarno Mediceo, in un edificio del secolo XI eretto come monastero delle Suore benedettine, costituito dalla chiesa e dal convento. Il complesso fu varie volte modificato e ristrutturato nei secoli. In particolare, nel secolo XIII, all’iniziale corpo unico furono aggiunti i corpi laterali, così creando un cortile interno quadrangolare, circondato su tre lati da un porticato e sormontato da gallerie con apertura a bifora. L’edificio attuale conserva poche tracce della sua originaria struttura.
La chiesa è un bell’esempio d’architettura secentesca. Nella parte che dà sul Lungarno si notano facilmente le tracce di diverse fasi costruttive, che vanno dall’XI al XII secolo. La facciata fu disegnata dal Pugliani all’inizio del Seicento. L’interno, restaurato di recente, ha sulla volta un barocco San Matteo nella gloria celeste, dei fratelli Melani. La vita e le opere di San Matteo sono illustrate anche da altri affreschi e stucchi, qui realizzati da grandi maestri dell’epoca.
Il convento, passato al Demanio con le soppressioni ottocentesche, ebbe diverse destinazioni, fu carcere e caserma. Nell’ultimo dopoguerra fu ristrutturato e utilizzato come sede per il Museo Nazionale, creato allo scopo di raccogliere gran parte delle opere provenienti dalle Chiese e dagli edifici religiosi del territorio. Gli oggetti raccolti ed esposti nel Museo sono innumerevoli. Ricca e pregevole è la pinacoteca, una delle più importanti e famose al mondo, che conserva opere di artisti sommi, che qui ci limitiamo ad elencare: Berlinghiero Volterrano, Giunta Pisano, Simone Martini, Lippo Memmi, Francesco Traini, Masaccio, Beato Angelico, Benozzo di Lese, Ghirlandaio, Gentile da Fabriano, Enrico di Tedice. Rinomati sono anche la collezione di sculture, con opere di grandissima importanza del periodo romanico - come quelle di Tino di Camaino, di Donatello e di Nicola Pisano - i codici miniati dei secoli XII-XIV, le sculture lignee del Tre-Quattrocento, e le ceramiche medievali.
Condividi "Museo Nazionale di San Matteo" su facebook o altri social media!