Login / Registrazione
Sabato 10 Dicembre 2016, Madonna di Loreto
follow us! @travelitalia

Cantiere delle Navi Antiche

Pisa / Italia
Vota Cantiere delle Navi Antiche!
attualmente: 05.00/10 su 2 voti
Il Cantiere delle Navi Antiche di Pisa si trova poco fuori le mura della città medievale, in direzione del mare, nelle vicinanze dei resti degli Arsenali Medicei.
Alla fine del 1998 alcuni operai impegnati nei lavori di scavo per la costruzione di uno snodo ferroviario a Pisa, in località San Rossore, s’imbatterono nei resti di una nave romana. Era l'inizio di uno dei capitoli più importanti della storia dell'archeologia marina. La scoperta era eccezionale, sia perché nessuno aveva ipotizzato l'esistenza di vie d'acqua navigabili nelle vicinanze di Pisa, sia perché la particolare composizione del terreno aveva conservato perfettamente i reperti. Insieme alle imbarcazioni furono trovati oggetti d’ogni tipo: anfore che avevano trasportato vino, olio e cereali dai mercati più lontani dell'impero romano, vasi di vetro, monete, gioielli, pettini, calzature, resti umani e ossa d’animali domestici ed esotici. Era stata portata alla luce con un'avventura archeologica senza precedenti una vera e propria Pompei del mare. Lo scavo ha finora rivelato i resti di una trentina d’imbarcazioni, dalle più grandi navi da carico alle piccole barche fluviali, fornendo uno spaccato unico dei commerci, della vita fluviale e del paleoambiente dell’area pisana antica. Si decise di procedere, senza indugio, all'esplorazione del sito e fu quindi allestito un cantiere di carattere estensivo, corrispondente all'area interessata. Il ritmo incalzante dei rinvenimenti portò - nell'estate nel 1999 - alla decisione di destinare il sito alla ricerca.
Dal dicembre dello stesso anno, stipulato l'accordo che trasferiva la responsabilità dell'area alla Soprintendenza ai Beni Archeologici per la Toscana, si è proceduto con una nuova strategia d’intervento che - secondo i principi della stratigrafia archeologica - permettesse il recupero e il trasferimento dei relitti individuati in luoghi adatti alla conservazione e al restauro. Il sito è stato quindi trasformato in un vero e proprio cantiere di scavo e di restauro, che è oggi esemplare per attrezzature e tecniche impiegate, normativa di sicurezza e accessibilità per il pubblico e per gli studiosi. In secondo luogo, si sono intensificati gli sforzi per la sistemazione dei vecchi Arsenali Medicei e la costituzione del Museo della Navigazione.
Condividi "Cantiere delle Navi Antiche" su facebook o altri social media!