Login / Registrazione
Venerdì 9 Dicembre 2016, San Siro
follow us! @travelitalia

Palazzo Farnese

Piacenza / Italia
Vota Palazzo Farnese!
attualmente: 08.40/10 su 5 voti
Antica residenza dei Farnese, signori del Ducato di Parma e Piacenza, il Palazzo domina Piazza della Cittadella. La sua storia inizia alla metà del Cinquecento, quando il figlio di Pierluigi Farnese, Ottavio, e la moglie Margherita diedero il via alla costruzione del palazzo-reggia, facendo abbattere quasi per intero la Cittadella Viscontea. I lavori iniziarono nel 1558 su progetto di Francesco Paciotti, e continuarono, dal 1564, sotto la direzione del celebre Jacopo Barozzi, detto il Vignola, architetto ufficiale dei Farnese.
Per varie ragioni – ma soprattutto perché, quando si estinse la dinastia dei Farnese, l’edificio entrò nei possedimenti di Carlo di Borbone, che nel 1734 divenne re di Napoli e qui trasferì quadri e arredi del palazzo piacentino – il vasto complesso non fu mai terminato. In seguito esso fu saccheggiato dalle truppe napoleoniche nel 1803 e nel Novecento, alla fine della seconda guerra mondiale, fu occupato dai senza tetto. La parte che oggi vediamo rappresenta solo la metà del progetto iniziale. Si tratta insomma di un gigantesco "incompiuto", costituito da tre piani e da un vasto seminterrato.
Al pianterreno e al primo piano, due eleganti logge si affacciano sul cortile interno, con nicchie angolari ed esedre. Preziosa è la cancellata in ferro battuto del '600 con i gigli farnesiani e corona ducale. Una cappella ducale ottagonale, ornata con stucchi dal piacentino Bernardino Panizzari, detto il Caramosino, presenta un'elegante calotta interna e un piccolo presbiterio su cui si affacciano due balconi. Notevole la scala a chiocciola che collega il seminterrato con la vedetta del tetto. Nel 1965, con la costituzione dell'Ente per il Restauro di Palazzo Farnese, il recupero del palazzo ricevette un forte impulso grazie anche al contributo di enti pubblici e privati. Nel 1978 l'Istituto per i Beni Culturali della Regione Emilia Romagna curò il progetto per sua destinazione a Museo Civico. Oggi il Palazzo è sede del complesso dei Musei Civici, che comprende il Museo Archeologico, il Museo del Risorgimento, la Pinacoteca, la Sezione dei Fasti Farnesiani, le Sezioni medievale e rinascimentale, la Sala Armi, il Museo delle Carrozze e una Collezione di Vetri e Ceramiche.
Condividi "Palazzo Farnese" su facebook o altri social media!