Login / Registrazione
Mercoledì 7 Dicembre 2016, Sant'Ambrogio
follow us! @travelitalia

Musei di Piacenza

Piacenza / Italia
Vota Musei di Piacenza!
attualmente: 06.00/10 su 1 voti
GALLERIA D’ARTE MODERNA “RICCI ODDI”
Via San Siro, 13
Inaugurata nel 1931, è una delle maggiori raccolte di arte moderna in Italia. Nasce dalla collezione del nobile piacentino Giuseppe Ricci Oddi, che dai primi del Novecento utilizzò le sue risorse per costituire una raccolta di dipinti, sculture e opere grafiche, con l’intento di documentare lo sviluppo delle arti in Italia dal romanticismo ai suoi tempi.
Il percorso consente di seguire le vicende artistiche del nostro Paese attraverso i suoi maggiori movimenti culturali, dal romanticismo (opere di Hayez, Piccio, Induno) alla stagione realistica, in particolare dei macchiaioli (dipinti di Fattori, Lega, Signorini, Sernesi, Abbati), della scapigliatura (Cremona, Ranzoni, Conconi), del divisionismo (Segantini e Previati), fino alla pittura “internazionale” di Boldini, de Nittis e Zandomeneghi. Una presenza significativa è quella del grande paesaggista Antonio Fontanesi, di cui la Galleria possiede ben ottanta opere. Il Novecento è presente con opere di Medardo Rosso, Carrà, Carena, Casorati, De Pisis, De Chirico e Campigli.

MUSEI DEL COLLEGIO ALBERONI
c/o Collegio Alberoni
Via Emilia Parmense, 77
Fondato dal Cardinale Giulio Alberoni (1664-1752), primo ministro di Filippo V di Spagna, il Collegio mantiene tuttora la funzione di seminario ed è attivo centro di studi teologici, filosofico e scientifico. Esso comprende una Biblioteca, con 130 mila volumi, una Pinacoteca, il Gabinetto di Fisica, il Gabinetto di Scienze Naturali, un Osservatorio sismico e meteorologico perfettamente funzionante e una Specola astronomica.
Tra le opere più preziose della Pinacoteca, costituita dalle raccolte romane e piacentine del cardinale e da successive acquisizioni, si possono ammirare due dipinti su tavola del fiammingo Jan Provost (1462-1529) e uno dei capolavori di Antonello da Messina, la superba tavola dell’Ecce Homo (1473). Pregevole la raccolta degli arazzi, formata da diciotto splendidi esemplari di manifattura fiamminga databili fra il XV e il XVII secolo.

MUSEI DI Palazzo Farnese
c/o Palazzo Farnese
Piazza Cittadella, 27/29
Ospitati all'interno di Palazzo Farnese, comprendono:
  • il MUSEO ARCHEOLOGICO (sezioni di preistoria e protostoria), in cui è esposto il pezzo più straordinario delle collezioni, il modello di Fegato Bronzeo della fine del II secolo a.C.;
  • il MUSEO DEL RISORGIMENTO, che presenta documenti, immagini, armi, divise e uniformi dal 1815 al 1870;
  • la PINACOTECA, con opere d’importanti pittori dei secoli XIV-XIX, il cui pezzo più famoso è il tondo di Sandro Botticelli;
  • la SEZIONE DEI FASTI FARNESIANI, dedicati a Paolo III e a Sandro ed Elisabetta Farnese;
  • le SEZIONI MEDIEVALE E RINASCIMENTALE, con affreschi trecenteschi, sculture dei secoli XII-XVIII e un lapidario;
  • la SALA ARMI, che annovera in prevalenza armi bianche dal Cinquecento al Settecento, la sezione dedicata al Palazzo e alla sua storia.
  • un pregevole MUSEO DELLE CARROZZE, con rari e preziosi esemplari dei secoli XVII-XX.

MUSEO CIVICO DI STORIA NATURALE
c/o Urban Center
Via Scalabrini, 107
Recentemente allestito all'interno della Palazzina del ghiaccio presso l'ex Macello, il Museo raccoglie alcune preziose collezioni scientifiche. Nelle sale si possono trovare reperti dal mondo delle piante, degli animali, oltre a pietre, minerali, fossili e altro. Inoltre sono state realizzate alcune vetrine tematiche sull'ambiente dell'Appennino, dedicate a uccelli, animali, fiori e piante.
Condividi "Musei di Piacenza" su facebook o altri social media!