Login / Registrazione
Martedì 6 Dicembre 2016, San Nicola
follow us! @travelitalia

Basilica di San Francesco

Piacenza / Italia
Vota Basilica di San Francesco!
attualmente: 07.60/10 su 5 voti
La Basilica di San francesco sorge nella piazzetta omonima, adiacente a Piazza de’ Cavalli, ed è uno dei migliori esempi di architettura gotico-francescana del Piacentino. Costruita tra il 1278 e il 1363 per volontà del ghibellino Ubertino Landi, la fabbrica fu portata a termine nel 1294 e – nei suoi volumi, e nella parte absidale – ricorda la chiesa bolognese di San Francesco. Il tempio e l'adiacente convento subirono nel tempo vari rimaneggiamenti, eliminati peraltro dai restauri ottocenteschi.
La facciata è percorsa da archetti pensili incrociati e sovrastata da snelli pinnacoli. La superficie presenta due contrafforti in corrispondenza delle navate interne, ed è interrotta da alcune aperture, tra cui spiccano quella del rosone e il portale mediano. Il portale, molto strombato, è ornato da colonnine tortili, putti e cherubini; è attribuito a Guininforte Solari, che lo avrebbe realizzato tra il 1454 e il 1482. Bella è qui la raffigurazione a rilievo di San Francesco che riceve le stimmate, opera di mastro Gregorio Primi. Il Campanile è di tipo lombardo, con trifore nella cella campanaria.
L’interno è costituito da un ampio spazio a tre navate, separate da massicci pilastri cilindri e ottagoni, che portano arcate ogivate. Fra le opere d’arte, si ammira in controfacciata una grande tela di Benedetto Marini (1625) con la Moltiplicazione dei pani e dei pesci e – sulla parete della navata destra - vari lacerti di affreschi quattrocenteschi con le raffigurazioni di Maria e San Francesco. Sopra la porta della sagrestia si stende un prezioso affresco della metà del Trecento, con la Vergine che protegge sotto il manto i fedeli, diavoli volanti con libri e, forse, un monaco seduto su un seggio. La seconda cappella a destra, dedicata all’Immacolata, è decorata dal pittore cremonese Giovan Battista Trotti detto il Malosso (1556-1619) che vi affresca nella cupola l'Assunzione al cielo della Vergine e, nella pala d'altare, la Concezione di Maria. Nella seconda nicchia, è visibile una tela di Giuseppe Nuvolone (1681) raffigurante la Pentecoste. Notevoli sono inoltre la bussola della porta centrale realizzata nel 1843 da Giuseppe Baini, il pulpito ligneo, intagliato nell’Ottocento da Grisante Carini e il barocco Compianto del Cristo Morto di Domenico Reti. In questa chiesa, nel 1848, fu proclamata l'annessione di Piacenza al regno del Piemonte.
Condividi "Basilica di San Francesco" su facebook o altri social media!