Login / Registrazione
Domenica 2 Ottobre 2016, SS. Angeli Custodi
follow us! @travelitalia

Palazzo di Città

Pescara / Italia
Vota Palazzo di Città!
attualmente: 05.50/10 su 4 voti
Insieme con il Palazzo delle Poste e con Il Palazzo del Governo, il Palazzo di Città (o Palazzo Comunale) di Pescara è un tipico esempio dell’architettura liberty che ha caratterizzato l’espansione urbanistica di Pescara nella prima metà del Novecento. Opera di Vincenzo Pilotti del 1935, il Palazzo di Città prospetta su Piazza Italia, sulla riva sinistra del fiume Pescara, ed è circondato da vasti spazi alberati che danno risalto al suo aspetto monumentale. L'alta torre civica, rivestita in mattoni rossi e sormontata da una loggia ad archi, rappresenta il simbolo della cittadinanza pescarese.
All'interno, uno magnifico scalone a doppia rampa porta al piano nobile, ove sono i saloni di rappresentanza del Comune, nonché la Sala della Giunta e l’ufficio del Sindaco. Nella sala dedicata alle riunioni del Consiglio Comunale, la parte superiore mostra una serie di affreschi, opera del pescarese Luigi Baldacci.
Uno degli ingressi laterali del Palazzo è sormontato da una scritta incisa su marmo: "Ave dulce vatis flumen / Ave vetus urbis numen", un saluto al fiume caro al poeta D'Annunzio e all'antica divinità pagana che protegge la città. Il distico fu dettato da Domenico Tinozzi, primo Presidente della Provincia di Pescara, nel 1927.
Condividi "Palazzo di Città" su facebook o altri social media!