Login / Registrazione
Lunedì 5 Dicembre 2016, San Saba
follow us! @travelitalia

Basilica Madonna dei Sette Dolori

Pescara / Italia
Vota Basilica Madonna dei Sette Dolori!
attualmente: 07.50/10 su 4 voti
La Basilica Madonna dei Sette Dolori si trova dietro la stazione ferroviaria, e prospetta su Largo Madonna. E’ la più antica chiesa pescarese. Essa fu eretta nel 1757, inglobando una cappella della seconda metà del Cinquecento, costruita dopo un’apparizione: la Vergine sarebbe apparsa ad alcuni pastori, col cuore trafitto da sette spade. La chiesa divenne pian piano un santuario, meta ancor oggi di frequenti pellegrinaggi. Nel 1959 fu elevata al rango di Basilica Minore.
La pianta è rettangolare e termina in un’abside; mancano transetto e cupola. La facciata presenta un impianto neoclassico, confermato dalla proporzionalità delle forme, e dalla naturalezza del laterizio, che caratterizzano il monumento. Nella parte posteriore, a destra dell’abside, è stato aggiunto il campanile nel 1888. Esso ha forma rettangolare con lesene che definiscono gli angoli. È diviso in due ordini e culmina in una cupola.
L’interno si presenta a tre navate, scandite da archi a tutto sesto. La navata centrale, più alta di quelle laterali, è divisa in sei campate rettangolari, coperte da calotte ellittiche; le navate laterali sono coperte da volte longitudinali. Lungo la navata di centro e intorno all’abside sono state aperte finestre che consentono alla luce di entrare e di illuminare l’interno della chiesa. A dare ritmo alle navate sono gli archi a tutto sesto, che poggiano su pilastri cruciformi. Il risultato è un'impostazione tipicamente basilicale che riprende motivi e schemi che precedono il Barocco e il Rinascimento e che si ritrovano anche in altre chiese della regione.
L’immagine della Madonna dei sette dolori si trova in fondo alla navata di destra, in una cappella chiusa da una cancellata in ferro battuto. La statua della Vergine, rivestita di un abito nero ricamato in oro, è trafitta nel cuore da sette spade, simboli dei dolori che lei dovette soffrire per la passione e la morte del figlio Gesù.
Condividi "Basilica Madonna dei Sette Dolori" su facebook o altri social media!