Login / Registrazione
Mercoledì 28 Settembre 2016, San Venceslao
follow us! @travelitalia

Santuario di Santa Maria delle Grazie

Pesaro / Italia
Vota Santuario di Santa Maria delle Grazie!
attualmente: 09.38/10 su 16 voti
Già intitolato a San Pietro e a San Francesco, il complesso – chiesa e monastero – assunse la denominazione e la dedicazione attuale nel 1922, quando vi furono trasferiti, dalla Chiesa dei Servi di Piazzale Matteotti, i frati Serviti, il culto e la cinquecentesca immagine della Beata Vergine delle Grazie.
L’edificio sorge in Via San Francesco e risale alla seconda metà del Duecento: fu subito occupato dai frati Francescani, che vi restarono fino al 1922. Nulla si sa circa la forma della chiesa primitiva: qualche traccia sul lato destro, lungo il Vicolo Baldassini, fa pensare che essa sia stata eretta in stile romanico-gotico. Abbellimenti e ampliamenti generali furono apportati in epoca malatestiana.
In particolare, nella seconda metà del Trecento, i Malatesta realizzarono il portale gotico in pietra bianca e rosea, notevole per il fascio di archivolti ogivali, per la ricchezza degli ornati e per le belle sculture: fra queste primeggiano le eleganti figure dell'Annunziata, dell'Angelo, e quella del Santo sulla mensola di destra. Il portale è stato restaurato tra il 1993 e il 1994.
L'interno è a tre ampie navate. Trasformato nel Settecento, colpisce per la larghezza della navata di mezzo. Fra le opere conservate nel Santuario, spiccano: il sarcofago di Paola Orsini (+1371) moglie di Pandolfo II Malatesta, con una lunga epigrafe dedicatoria; affreschi del Trecento e del Quattrocento, con Sibille e Profeti dipinti da Giovanni Antonio da Pesaro; una bella Ancona cinquecentesca di legno intagliato; una copia del dipinto di Federico Baroccì, Estasi della beata Michelina, e il sarcofago della stessa Beata (+1356) fatto eseguire da Pandolfo II. Dietro l'altar maggiore è la veneratissima immagine della Madonna delle Grazie, dipinta nel 1545 dal fanese Pompeo Morganti.
Condividi "Santuario di Santa Maria delle Grazie" su facebook o altri social media!