Login / Registrazione
Giovedì 8 Dicembre 2016, Immacolata concezione
follow us! @travelitalia

Rocca Costanza

Pesaro / Italia
Vota Rocca Costanza!
attualmente: 09.25/10 su 16 voti
La massiccia Rocca Costanza si erge sul Piazzale Giacomo Matteotti e rappresenta un esempio, abbastanza ben conservato, di architettura militare del Quattrocento. Quadrata, con quattro poderosi torrioni cilindrici, varie feritoie e bocche da cannone, essa è la più importante opera di fortificazione della città, analoga, per tipologia, al forte di San Leo e alla Rocca Roveresca di Senigallia. La costruzione prese il nome da Costanzo Sforza, che la fece erigere tra il 1474 e il 1483. Il progetto iniziale è di Giorgio Marchesi da Settignano, ma viene affidato poco dopo ad altro architetto, probabilmente il grande Luciano Laurana; i lavori proseguirono poi sotto la guida di Cherubino da Milano. Nel 1500 Cesare Borgia occupa Pesaro e, attorno alla Rocca, costruisce il fossato in cui convoglia l’acqua del mare. Ritornati al potere gli Sforza, Giovanni, figlio naturale di Costanzo, completa nel 1503 l’opera del fossato e provvede a un restauro complessivo. Nel 1513, la Rocca viene ceduta da Galeazzo Sforza a Francesco Maria I Della Rovere, già duca di Urbino e nuovo signore di Pesaro.
Nei suoi possenti volumi e nella proporzionata disposizione delle parti, la costruzione reca il segno della eccezionale attitudine architettonica del suo autore. L'interno conserva un loggiato sul cortile con le arcate a tutto sesto. L'arcata centrale è affiancata da due tondi a ghirlande marmoree, sotto le quali eleganti epigrafi ricordano i due principi costruttori della Rocca.
Nuovamente restaurata nel 1657, la Rocca è trasformata in carcere nel 1864. Svolgerà questa funzione fino al 1989. Attualmente è adibita a sede di eventi culturali, anche di quelli legati all’annuale Rossini Opera Festival.
Condividi "Rocca Costanza" su facebook o altri social media!