Login / Registrazione
Sabato 10 Dicembre 2016, Madonna di Loreto
follow us! @travelitalia

Palazzo dei Priori

Perugia / Italia
Vota Palazzo dei Priori!
attualmente: 08.20/10 su 10 voti
Superba edificio comunale di epoca gotica, tra i più importanti d’Italia, il Palazzo dei Priori s’erge imponente su Piazza IV Novembre. La sua massa severa, tutta chiusa nella veste di pietra squadrata e appena illeggiadrita dai due ordini di bellissime trifore gotiche che si prolungano sul lato più lungo, s'immette nella piazza come un enorme bastione. Gli fa riscontro con la sua grigia e grezza muraglia il fianco della Cattedrale, che si leva di fronte alla sua alta gradinata. Il Palazzo fu progettato nella seconda metà del XIII secolo. Il corpo primitivo, formato da tre trifore verso la piazza e dieci trifore verso Corso Vannucci , fu realizzato tra il 1293 e il 1297. Nel corso di un primo ampliamento (1333-37) furono aggiunte le altre due trifore verso la piazza e la scalinata sulla stessa (la scalinata semicircolare che la precede risale invece al 1902). Il secondo ampliamento - posteriore al 1353 - aggiunse sul lato del Corso altre sei trifore, il grande portale e la torre, originariamente merlata, sormontando l’accesso alla Via dei Priori. Il terzo ampliamento (1429-1443) portò infine all’aggiunta di altre tre trifore ed il sottostante Collegio del Cambio. Un quarto ed ultimo ampliamento, sul versante posteriore, avvenne nel Cinquecento.
La sua realizzazione per gradi e per sovrapposizione a edifici precedenti spiegano l’andamento asimmetrico della facciata. Il perimetro merlato del tetto - simbolo del potere indipendente comunale - non piacque ai pontefici che lo fecero demolire nel 1610: i merli riappariranno solo con l’Unità d’Italia, nel 1860.
Dalla scalinata su Piazza IV Novembre si sale al portale gotico, sormontato da mensoloni con il grifo e il leone (copie, gli originali si trovano alla Galleria Nazionale), simboli di Perugia e dei Guelfi: fuse nel 1274, probabilmente a Venezia, sono le più antiche opere in bronzo, di grandi dimensioni, realizzate nel Medioevo. Il portale immette nella Sala dei Notari . Dal portale più piccolo, in cima alle scale che sormontano un porticato, si accede alla sala del Consiglio Comunale: un tempo, dal pulpito che sporge dal balcone, venivano divulgati al popolo i decreti e gli atti emanati dal Consiglio.
Il lato del palazzo che si affaccia su Corso Vannucci è solcato da archi a sesto acuto: qui si apre il magnifico portale gotico del 1326, decorato come quello di una cattedrale, con fitte allegorie. Le tre statuette nella lunetta rappresentano San Lorenzo e Sant’Ercolano, patroni di Perugia, e San Ludovico di Tolosa, patrono del palazzo. I pilastri esterni poggiano su dei leoni, mentre alla loro sommità vegliano su dei mensoloni due grifoni con un vitello fra le loro grinfie (emblema della Corporazione dei Macellai). Il portale conduce ad un incantevole cortile interno: di qui si accede ad un atrio di spiccato sapore medievale, buio, con volte a croce gotiche, stemmi sui muri scuri e una gigantesca cassapanca, la cassaforte del Comune di Perugia. Dall’atrio, una scala conduce al terzo piano dell’edificio che ospita la Galleria Nazionale dell’Umbria . Al piano terra, con accesso da Corso Vannucci, si trovano, a destra del portale principale, il Collegio della Mercanzia e , oltre il passaggio di Via dei Priori, il Collegio del Cambio .
Condividi "Palazzo dei Priori" su facebook o altri social media!