Login / Registrazione
Giovedì 29 Settembre 2016, SS. Michele, Gabriele e Raffaele
follow us! @travelitalia

Museo di Storia Naturale (Vittorio Bottego)

Parma / Italia
Vota Museo di Storia Naturale (Vittorio Bottego)!
attualmente: 07.43/10 su 7 voti
Il Museo di Storia Naturale dell'Università di Parma trae le sue origini dal settecentesco Gabinetto di Ornitologia, diretto da Frate J. B. Fourcault. Quest’ultimo istituì il Museo nel 1764 e lo diresse fino alla sua morte (1775), come ornitologo di Ferdinando di Borbone, duca di Parma. In seguito, il Museo ha avuto tra i suoi direttori illustri zoologi, quali Pellegrino Strobel e Angelo Andres.
Le due sedi museali (una presso il Palazzo Centrale dell’Università, ed una presso l’Orto Botanico) comprendono numerose e importanti collezioni come, ad esempio, quella dei reperti naturalistici ed etnografici raccolti dal Capitano Vittorio Bottego durante le sue esplorazioni nell’Africa delle imprese coloniali, o la collezione Fourcault, il primo nucleo dell’attuale museo, che raccoglie animali impagliati racchiusi in campane di vetro, ancora perfettamente conservati dal 1700 a oggi. Infine, la Collezione Del Prato comprende esemplari di mammiferi, uccelli, rettili, anfibi e pesci: uno strumento particolarmente utile per ricostruire la ricchezza del paesaggio naturale del passato nel parmense. Dal 1988, nella nuova sede di Via Farini, presso l’Orto Botanico, sono allestite anche sale didattiche su molluschi, cnidari, artropodi e altri invertebrati, fauna urbana ed evoluzione biologica.
Accanto all’attività ostensionale e didattica, il Museo svolge vaste ricerche di zoologia ambientale e di biologia del comportamento.
Condividi "Museo di Storia Naturale (Vittorio Bottego)" su facebook o altri social media!