Login / Registrazione
Martedì 6 Dicembre 2016, San Nicola
follow us! @travelitalia

Museo Archeologico Nazionale

Parma / Italia
Vota Museo Archeologico Nazionale!
attualmente: 08.00/10 su 8 voti
Il Museo Archeologico Nazionale ha sede presso il Palazzo della Pilotta. Fu fondato per volere di don Filippo di Borbone nel 1760, per conservare i reperti rinvenuti nella città romana di Veleia, municipio romano sulle colline piacentine. Gli scavi furono avviati su indicazione del fratello di Filippo, Carlo, promotore degli scavi di Pompei ed Ercolano, a causa del rinvenimento della "tabula Alimentaria", di epoca traianea, e delle dodici statue in marmo del ciclo Giulio-Claudio. Tutti questi reperti provenienti da Veleia sono parte del patrimonio del Museo Archeologico Nazionale e qui sono esposti.
Il Museo nacque quindi come struttura conservativa di reperti provenienti dal territorio parmense. Ma, nel tempo, la collezione si è arricchita di altre sculture, già di proprietà dei Farnese o provenienti da altre collezioni, come quella dei Gonzaga di Guastalla. Importante fu l’interessamento della duchessa Maria Luigia d’Austria (1816 - 1847): essa dotò il Ducale Museo (così si chiamava allora) di una nuova sede e di reperti di ceramica greca, italica, etrusca e di oggetti egizi, oltre che di notevoli collezioni numismatiche. Dopo l’Unità d’Italia, grazie alle ricerche di Luigi Pigorini e di Pellegrino Strobel, il Museo si è arricchito di una notevole raccolta di oggetti preistorici, considerata ancora oggi una delle più importanti dell’Italia settentrionale.
Condividi "Museo Archeologico Nazionale" su facebook o altri social media!