Login / Registrazione
Sabato 10 Dicembre 2016, Madonna di Loreto
follow us! @travelitalia

Reggia e Loggia dei Carraresi

Padova / Italia
Vota Reggia e Loggia dei Carraresi!
attualmente: 07.60/10 su 5 voti
REGGIA
I Carraresi entrano nella Storia di Padova poco dopo il Mille, ma è solo nel 1339 - con Ubertino - che conquistano il potere. Segno tangibile della nuova Signoria è la costruzione della reggia, subito intrapresa da Ubertino. L’edificio - costruito intorno al 1343 - era racchiuso da una possente cinta muraria ed era collegato alla prima cinta di mura della città, da un corridoio pensile chiamato “traghetto”. La reggia conteneva due “Palazzi” (di Ponente e di Levante), collegati da un corpo centrale. Il grande cortile interno era circondato da un bel porticato a colonne. Dalle logge superiori, si accedeva alle due sale di ricevimento: la trecentesca Sala Tebana e la cinquecentesca Sala degli Eroi o dei Giganti. Quest’ultima - stupendamente affrescata e poi decorata da D. Campagnola, Gualtiero Padovano e Stefano dell’Arzere - fa ora parte del Palazzo Liviano. Il “traghetto” fu distrutto nel 1777, il cortile e gran parte del palazzo di Ubertino furono demoliti verso la fine dell’Ottocento.

LOGGIA
La Loggia Carrarese è l’unico edificio sopravvissuto dell’omonima Reggia. Realizzata nel 1343, da un certo Domenico da Firenze, essa si sviluppa su un doppio ordine di eleganti colonne in marmo veronese ed architravi lignei. In antico, la Loggia ospitava le stanze private dei Carraresi e, di fronte ad essa, si stendeva un ampio spazio verde chiamato “Praetto”. Quando morì Ubertino (1345), i Carraresi vollero creare un luogo di devozione per la famiglia e per gli ospiti. Si provvide allora a chiudere la Loggia cosiddetta “esterna”, facendone una Cappella, che fu affrescata dal Guariento con scene del Vecchio Testamento (1355-1360). Attualmente la Loggia è sede della prestigiosa Accademia Galileiana di Scienze Lettere ed Arti.
Condividi "Reggia e Loggia dei Carraresi" su facebook o altri social media!