Login / Registrazione
Lunedì 26 Settembre 2016, SS. Cosma e Damiano
follow us! @travelitalia

Palazzo Comunale

Orvieto / Italia
Vota Palazzo Comunale!
attualmente: 09.50/10 su 4 voti
Il palazzo sorge in Piazza della Repubblica ed è la ristrutturazione di un edificio, già esistente nel XII secolo ed ampliato nel XIII. Dell’antico palazzo pubblico si possono ancora intravedere alcune strutture, quali le volte romaniche a pianterreno, le arcate gotiche che sostengono il tetto, e le finestre gotiche del secondo piano, visibili dal retro. La struttura originaria e la torre che le sta in fianco appartennero ai Della Terza, al Comune, ai potenti Caetani ed infine alla Santa Sede. L’edificio ritornò al Comune nel 1516, come dono di Papa Leone X, per essere destinato a residenza dei Governatori e Delegati Apostolici. Su disegno di Ippolito Scalza, il rifacimento fu realizzato nel periodo 1573-1581. Il progetto – che prevedeva l’ampliamento dell’edificio – rimase incompiuto, ma lasciò un'impronta indelebile sull’architettura della piazza.
La facciata fu rinnovata dallo Scalza intorno al 1600. I suoi elementi confluiscono in un'immagine imponente di alta dignità civica. Lungo tutto l’edificio corre una balaustrata, che chiude la loggia su cui si aprono le grandi finestre del piano nobile, anch’esse in basalto. Sulla facciata tre lapidi ricordano rispettivamente l'annessione di Orvieto all'Italia (1860) e l'opera patriottica svolta in quel tempo dai concittadini marchese Filippo Gualterio e marchese Gioacchino Pepoli; le nozze d’argento di Umberto e Margherita di Savoia (22 aprile 1892); ed il cinquantenario della liberazione di Orvieto (11 settembre 1910).
Condividi "Palazzo Comunale" su facebook o altri social media!