Login / Registrazione
Martedì 6 Dicembre 2016, San Nicola
follow us! @travelitalia

Naviglio Grande

Milano / Italia
Vota Naviglio Grande!
attualmente: 09.00/10 su 2 voti
La Storia di Milano e del suo sviluppo commerciale e industriale è lunga e complessa. Essa è stata segnata anche dalla nascita della rete di corsi d'acqua, i Navigli, che - passando per Milano - consentivano il trasporto fluviale fra il Ticino, l'Adda e il Po e, quindi, il mare Adriatico. Perduta nel tempo la loro importanza come vie di trasporto, i Navigli servono ancor oggi per irrigare i campi e quindi sono indispensabili per l’agricoltura.
Il Naviglio Grande, il più antico, fu costruito tra il 1177 e il 1257 e nasce dal Ticino. Con la sua lunghezza di 50 km serviva come sistema di trasporto fluviale dal Lago Maggiore e la Svizzera e fu essenziale per trasportare i marmi utilizzati per la costruzione del Duomo. Lungo il suo corso si trovano Cesano Boscone, Assago, Buccinasco, Corsico, Trezzano sul Naviglio, Gaggiano, Vermezzo e Abbiategrasso. Prima di addentrarsi nel tessuto cittadino raggiungeva il laghetto di Sant’Eustorgio, vicinissimo all’attuale Darsena, punto di raccolta delle acque canalizzate. Nel Settecento le rive del Naviglio Grande furono scelte dai nobili e dai ricchi milanesi come luogo privilegiato di villeggiatura: luogo di delizie dunque, ma anche di lavoro, testimoniato dalle cascine ancora esistenti nel tratto vicino a Corsico e dalle foto d’epoca, con le barche cariche di merci. Oggi pochi laboratori artigianali e antichi lavatoi, coperti di tetti di legno, ricordano una Milano scomparsa. Oggi ristoranti e bar caratteristici e vecchi barconi offrono luoghi d'incontro ideali per godere l'atmosfera di un tempo. Risalire il Naviglio Grande è un’occasione unica per visitare e rivivere un pezzo di Storia di Milano.
Condividi "Naviglio Grande" su facebook o altri social media!