Login / Registrazione
Mercoledì 7 Dicembre 2016, Sant'Ambrogio
follow us! @travelitalia

Chiesa di San Babila

Milano / Italia
Vota Chiesa di San Babila!
attualmente: 08.73/10 su 11 voti
La chiesa di San Babila si trova nella piazza omonima ed è probabilmente la prima chiesa cristiana di Milano. Sul luogo ove sorge l’edificio attuale sembra ci fosse una chiesa primitiva, a sua volta edificata - nel 46 d.C. - sui resti di un tempio pagano dedicato al Sole. Questa chiesa primitiva, di cui non rimane traccia, sarebbe stata chiamata «Concilio dei Santi», perché accoglieva le sepolture dei primi cristiani milanesi. La ricostruzione avvenne nel IV secolo, ma alcuni particolari architettonici e decorativi denunciano un'ulteriore ricostruzione prima del IX secolo.
La chiesa che vediamo rispecchia un’architettura romanica e barocca, frutto dei restauri di fine Ottocento. Essa fu ricostruita dopo il 1575 con il prolungamento di una campata; poi - dal 1598 al 1610 - fu completata la monumentale facciata, in seguito distrutta, e le absidi romaniche opera di Aurelio Trezzi. Solo nel 1880 si affidò l’incarico di un restauro generale all’architetto Cesa Bianchi, il quale realizzò il recupero dell’originaria struttura romanica con integrazioni in stile. I lavori della facciata furono eseguiti da Cesare Nava e compiuti nel 1905, mentre il campanile, che originariamente si trovava sulla facciata, ora sorge di fianco, alzato e trasformato anch’esso in stile romanico-lombardo nel 1926.
L’interno è a tre navate divise da pilastri a fascio (la centrale con copertura in volta a botte) i cui capitelli sono originali (ultimo quarto dell’XI secolo) e tre absidi. I dipinti delle absidi laterali e il mosaico di quella centrale sono di Luigi Cavenaghi (1915) e rappresentano diversi santi. L’altare maggiore con le relative statue è di Gaetano Moretti e Ludovico Pogliaghi (1917). Altri lavori furono realizzati in tempi successivi: il battistero d’ispirazione paleocristiana dell’architetto Orombelli (1937) e la nuova cappella dell’Addolorata sulla navata a sinistra, ricostruita dall’architetto Ambrogio Annoni in sostituzione di quella distrutta dai bombardamenti. Nella navata destra si trova un'immagine della Madonna, che risale al Seicento ed è molto venerata.
Condividi "Chiesa di San Babila" su facebook o altri social media!