Login / Registrazione
Venerdì 30 Settembre 2016, San Girolamo
follow us! @travelitalia

Biblioteca Ambrosiana

Milano / Italia
Vota Biblioteca Ambrosiana!
attualmente: senza voti.
Nel Palazzo Ambrosiano, assieme alla Pinacoteca omonima, ha sede la prestigiosa Biblioteca Ambrosiana. Si tratta di una biblioteca storica e importante: nata per volontà e con il lascito librario del cardinale Federico Borromeo, l’Ambrosiana è la seconda biblioteca aperta al pubblico nata in Europa (nel 1602 era sorta ad Oxford la Biblioteca Bodleiana). Già nella prima fase della costruzione, iniziata nel 1603, fu realizzata la Sala Federiciana, che conteneva i primi libri a stampa e circa 8.000 manoscritti. L'8 dicembre 1609 fu aperta la sala di lettura, primo esempio di sala con i libri riposti entro scansie lungo le pareti e non incatenati ai tavoli di lettura, come si usava in altre biblioteche.
Anche dopo la morte del cardinale (1631), le acquisizioni e le donazioni continuarono. Ad esempio, nel XVII secolo furono donati 12 manoscritti leonardeschi fra i quali il celeberrimo Codice Atlantico, album di disegni di Rubens, e altri preziosi manoscritti. Parte del patrimonio fu requisita durante la dominazione francese e solo in parte restituita in seguito. Fu reso il Codice Atlantico ma non gli altri manoscritti di Leonardo e solo due dei quattro dipinti degli Elementi di Jan Brueghel il Vecchio. L’Ambrosiana ha avuto bibliotecari illustri, fra cui G. Ripamonti, L..A. Muratori, G.A. Sassi, il cardinale Angelo Mai, A.M. Ceriani, il cardinale Giovanni Mercati e Achille Ratti che poi divenne papa Pio XI.
Il patrimonio della Biblioteca è ricchissimo: oltre 30.000 manoscritti, 12.000 pergamene, 2.300 incunaboli, 10.000 disegni, 30.000 incisioni, oltre 1000 legature medievali e raccolte numismatiche e archeologiche. Fra gli innumerevoli capolavori spiccano i 51 frammenti con 58 miniature dell'Ilias Picta, risalente al V secolo, i 1119 fogli del Codice Atlantico, il De Divina Proportione di Luca Pacioli, il De Prospectiva Pingendi di Piero della Francesca e una serie immensa di manoscritti autografi da Petrarca al Boccaccio, Ariosto, Machiavelli, Galileo, Parini, Manzoni, Porta.
Condividi "Biblioteca Ambrosiana" su facebook o altri social media!