Login / Registrazione
Mercoledì 28 Settembre 2016, San Venceslao
follow us! @travelitalia

Castello di Matagrifone (Rocca Guelfonia)

Messina / Italia
Vota Castello di Matagrifone (Rocca Guelfonia)!
attualmente: 08.00/10 su 2 voti
Lungo viale Principe Umberto, dove s’innalza il Sacrario di Cristo Re, sorgeva un tempo il Castello di Matagrifone, detto anche Rocca Guelfonia. Edificato in epoca imprecisata, sulle rovine dei templi di Minerva e Venere, la struttura risale alle origini di Messina e mantenne nei secoli il suo carattere di fortezza difensiva, punto privilegiato per il controllo della città e del porto. In epoca normanna l'edificio fu ampliato e sotto gli Svevi fu trasformato in una poderosa fortezza. Durante la guerra del Vespro, i Francesi si rifugiarono all'interno delle sue mura ottenendo in seguito di lasciare illesi la città. Divenuto in seguito residenza regale, il castello fu ancora ampliato nella prima metà del Quattrocento. Nel Cinquecento, durante il regno di Carlo V, con la fortificazione dell'intera città venne rinforzata la struttura che era stata notevolmente danneggiata dall'esplosione del deposito delle munizioni colpito da un fulmine nel 1516. Negli anni della rivoluzione antispagnola (1674-78), fu conquistata dai Messinesi che vi tentarono una sfortunata resistenza. Gravi danni furono causati da imponenti bombardamenti nel 1718-1720 e soprattutto da quelli del 1848. Fortezza militare fino al 1759, il Castello fu poi concesso come convento agli Agostiniani Scalzi.
Nel 1838 la Rocca fu trasformata in carcere. Il terremoto del 1908 danneggiò l’edificio in modo definitivo: della vecchia fortezza rimangono la Torre poligonale, restaurata dopo il disastro, e resti imponenti delle mura, insieme all'ingresso cinquecentesco della fortezza, ancor oggi visibile. Il portale, monumentale e a bugne, è sormontato da un mascherone.
Nel 1925 i resti della Rocca furono vincolati. Tuttavia, l’area fu quasi totalmente distrutta, e vi si costruì il Sacrario di Cristo Re, inaugurato nel 1937.
Condividi "Castello di Matagrifone (Rocca Guelfonia)" su facebook o altri social media!