Login / Registrazione
Lunedì 5 Dicembre 2016, San Saba
follow us! @travelitalia

Torre dell'Orologio

Mantova / Italia
Vota Torre dell'Orologio!
attualmente: 08.33/10 su 12 voti
In piazza delle Erbe, movimentata da un vivace mercato, si erge imponente la Torre dell’Orologio. Il tempo ha da sempre affascinato la mente dell’uomo portandolo a quantificarlo attraverso i secoli. La Torre è a pianta rettangolare, e fu costruita - su progetto di Luca Fancelli - nella seconda metà del Quattrocento: nel 1493, essa fu arricchita dell’orologio di Bartolomeo Manfredi, meccanico, matematico e astrologo alla corte dei Gonzaga. L’avvenimento ebbe vasta risonanza. Così ne scrisse il giureconsulto e letterato mantovano Pietroadamo de’ Micheli:

Apri adonque gli occhii de l’intelletto ad intender questi
Secreti del cielo, ora che veder potrai el tutto in questo
ostensorio, specchio de spiriti gentili, donato a Mantua
per prevedere le cose future, ordinar le presenti,
intender et saper le preferite, nascose e occulte.


L’orologio è tuttora funzionante e richiama attenzione per la complessità delle funzioni che svolge. Il quadrante accuratamente restaurato, detto anticamente “ostensorio” indica le ore contrassegnate da numeri romani, ma dà anche altre indicazioni, come le ore planetarie, i giorni della luna, i segni zodiacali. Attraverso la posizione degli astri, gli intenditori riescono a scoprire se un certo momento della giornata è sotto l’influsso di pianeti favorevoli. Dalla sua lettura si possono stabilire i periodi di semina o di raccolta dei prodotti agricoli. Viviamo in un’epoca convulsa e frenetica: è riposante seguire le lancette di questo grande orologio che tramanda da secoli un equilibrio, insegnando a investire il tempo nel fare, armoniosamente, ma senza affanno.
La macchina astronomica dell’orologio è stata completamente ricostruita nel 1989. Mantova è così tornata a riappropriarsi di quel cielo tolemaico che un tempo fu suo.
Condividi "Torre dell'Orologio" su facebook o altri social media!