Login / Registrazione
Domenica 4 Dicembre 2016, San Giovanni Damasceno
follow us! @travelitalia

Teatro Sociale

Mantova / Italia
Vota Teatro Sociale!
attualmente: 10.00/10 su 1 voti
Nel 1816 si costituì a Mantova una “Società di cittadini”, con lo scopo di erigere un nuovo teatro. Nelle intenzioni, doveva essere "... il più ampio che Mantova avesse mai posseduto, da edificarsi all'estremità superiore ed interna ..." dell'attuale corso Vittorio Emanuele II, su Piazza Cavallotti. Definito uno dei più tipici teatri neoclassici italiani, il Sociale è opera di Luigi Canonica, e fu inaugurato il 26 dicembre 1822, con il melodramma “Alfonso ed Elisa” di Mercadante e con “Gundeberga”, un balletto di Coppini.
Come già nel teatro Concordia a Cremona, l'architetto si ispirò qui a idee della rivoluzione francese. Lo stile è neoclassico con sei colonne e frontone triangolare in facciata. L'ampia sala interna reca sulla solita pianta a ferro di cavallo quattro ordini di palchi oltre al loggione, con il consueto arco scenico. Le decorazioni interne sono opera di Francesco Hayez, ma anche dei pittori Orsi e Bustaffa e degli stuccatori Staffieri e Berazzi.
Il Teatro Sociale fu utilizzato per molti anni come cinematografo. Oggi - dopo la recente ristrutturazione - ospita solo spettacoli di prosa, balletti, concerti e opere liriche.
Condividi "Teatro Sociale" su facebook o altri social media!