Login / Registrazione
Domenica 4 Dicembre 2016, San Giovanni Damasceno
follow us! @travelitalia

Palazzo del Podestà

Mantova / Italia
Vota Palazzo del Podestà!
attualmente: 09.00/10 su 4 voti
Chiamato anche Palazzo Broletto, l’edificio è a struttura medievale e fu costruito intorno al 1227 - forse dal podestà Lodarengo, come recita una lapide - per ospitare il Podestà, ossia la massima autorità del Comune. In seguito, e per molti anni, il Palazzo fu sede del governo comunale di Mantova, ma fu anche utilizzato per l’amministrazione della giustizia e, nel Quattrocento inoltrato, anche come granaio pubblico. Superfluo aggiungere che - nel tempo - il Palazzo è stato più volte rimaneggiato e modificato.
Verso il 1462 - per volere del duca Ludovico Gonzaga - l’edificio fu restaurato dagli architetti Luca Fancelli e Giovanni Antonio d’Arezzo: in particolare, furono aggiunte la merlatura cieca e la torre all’angolo con Piazza Erbe. Ancor oggi si leggono i due momenti creativi di cui palazzo fu oggetto: un primo momento - semplice ma allo stesso tempo rozzo, potente - ed un secondo momento che s’ispira all'arte umanistico-rinascimentale, già affermatasi in area Toscana.
Sul lato verso Piazza Broletto vi è in una nicchia, o edicola, con la statua di Virgilio in cattedra. Sulla parte destra del Palazzo si trova invece la Torre civica - costruita anch’essa nei primi decenni del Duecento - che fungeva da carcere ed era munita di una grande campana per chiamare a raccolta i cittadini. Alla base della torre si trova il cosiddetto “Portico dei Lattonai”, che conduce al cortile interno. Il Palazzo del Podestà ospita il Museo “Tazio Nuvolari e Learco Guerra”.
Condividi "Palazzo del Podestà" su facebook o altri social media!