Login / Registrazione
Lunedì 26 Settembre 2016, SS. Cosma e Damiano
follow us! @travelitalia

Palazzo Mozzi-Ferri

Macerata / Italia
Vota Palazzo Mozzi-Ferri!
attualmente: 06.00/10 su 1 voti
Detto anche Palazzo dei Diamanti – per il taglio delle pietre della facciata, che riprende quella del palazzo omonimo, celebre in Ferrara – Palazzo Mozzi-Ferri sorge in Corso Giacomo Matteotti ed è uno degli esempi più riusciti di architettura rinascimentale della città.
Nel Cinquecento, una nuova classe attiva e intraprendente si affermò anche a Macerata. Due ricchi mercanti, il Mozzi e il Marchetti, commissionarono allo scalpellino-architetto Giuliano Torelli la costruzione in stile rinascimentale del palazzo. I lavori di costruzione iniziarono intorno al 1535; Il Torelli cercò di adattare, per quanto poteva, il partito architettonico agli edifici preesistenti.
Ai lati del basamento furono poste due colonne corinzie che qualche storico ipotizza provenienti dall’antica Helvia Recina. Agli inizi del Seicento, il Palazzo passò agli Altoviti di Roma e, intorno al 1617, ai Ferri. Alla fine del Seicento, i Ferri disegnarono e realizzarono l'elegante scalone interno. Dopo un successivo passaggio ai Mignardi (che lo possedevano ancora nel 1913), il Palazzo fu venduto – nel 1924 – alla Banca d’Italia, attuale proprietaria.
Condividi "Palazzo Mozzi-Ferri" su facebook o altri social media!